iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Madre avvelena la figlioletta e si getta dal balcone

Di Redazione2 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Francesca Sbano con la figlioletta

Francesca Sbano con la figlioletta

BRINDISI — Non ha accettato la separazione dal marito. Sarebbe questa secondo le prime indagini, la motivazione che avrebbe spinto una donna di 32 anni ad uccidere la figlioletta di 3 anni e gettarsi dal balcone. Il dramma familiare è avvenuto in via Monteverdi, a Carovigno, in provincia di Brindisi.

Secondo le ultime notizie, la bambina è morta in ospedale dopo essere stata trovata in fin di vita dai soccorritori giunti sul posto. La madre della piccola, Francesca Sbano, è in coma dopo aver tentato il suicidio lanciandosi nel vuoto dal terrazzo dello stesso appartamento, al secondo piano della palazzina.

Gli investigatori sospettano che la donna abbia avvelenato la figlia e poi abbia tentato il suicidio. A quanto si è appreso, Francesca Sbano era separata dal marito. Madre e figlia vivevano da sole nell’appartamento. A dare l’allarme sono stati dei vicini di casa.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale del 118. La bambina, che si chiamava Benedetta, potrebbe essere stata avvelenata ma, al momento, sono in corso accertamenti.

I carabinieri hanno trovato nel bidone della spazzatura dell’abitazione un flacone vuoto di diserbante. Secondo le ipotesi al vaglio potrebbe essere stato utilizzato dalla donna per avvelenare la piccola. Tracce del diserbante sono state trovate anche vicino al corpicino. La procura ha ordinato l’autopsia.

Il ghiaccio si rompe: 200 persone su una lastra alla deriva

ghiaccio deriva lettonia RIGA, Lettonia -- L'hanno vista davvero brutta i 200 pescatori che, nonostante gli avvisi alla ...

Mediolanum e l’Irlanda: il fisco chiede 344 milioni

Ennio Doris MILANO -- Una vera e propria stangata, da quasi 350 milioni di euro. Sono i ...