iscrizionenewslettergif
Italia

Addio Jannacci, poeta di un’altra Italia

Di Redazione30 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
enzo jannacci morto

Enzo Jannacci è morto ieri sera a Milano all’età di 77 anni

MILANO — E’ stata aperta questa mattina la camera ardente della casa di Cura Columbus che ospita per l’ultimo saluto Enzo Jannacci, il cantautore morto ieri sera, all’età di 77 anni.

Nonostante il maltempo e le festività pasquali molti milanesi hanno voluto rendere omaggio a uno degli artisti simbolo del capoluogo lombardo. La camera ardente di via Bonarroti 48 resterà aperta fino alle 18.

Da tempo Jannacci era ammalato di cancro. Di sera cantautore, cabarettista, attore, di giorno cardiologo, Jannacci è stato fra i maggiori protagonisti della scena musicale italiana del dopoguerra.

Ironico, tagliente, grande ossercatore della realtà che lo circondava e che descriveva con tratti poetici indimenticabili, dopo gli inizi della carriera negli anni Cinquanta, Jannacci da jazzista ha suonato con i più grandi tra cui Chet Baker. Memorabili i dischi incisi con Giorgio Gaber, inventore del “teatro canzone”.

Nel 1968, l’esplosione con la celebre “Vengo anch’io. No, tu no”. Seguiranno altri grandi successi come “Veronica”, “Messico e Nuvole”, “Ho visto un re” e «El purtava i scarp del tennis”.

Allarme bomba: evacuato il Ponte di Rialto

ponte rialto venezia VENEZIA -- Trenta minuti di apprensione ieri pomeriggio per un'allarme bomba scattato sul Ponte di ...

Valanga sull’Ortles: tre morti, un disperso

valanga ortles BOLZANO -- Riprenderanno questa mattina le ricerche del secondo cittadino tedesco disperso da ieri dopo ...