iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il richiamo del vescovo Beschi: pensare a chi non ha lavoro

Di Redazione27 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi

Il vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi

BERGAMO — Il vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi ha incontrato questa mattina il presidente della Provincia Ettore Pirovano e i dipendenti dell’ente e ha colto l’occasione per fare gli auguri di Pasqua a tutti i bergamaschi, all’insegna della serenità e della fede.

Come ha sottolineato il presidente Pirovano, “Bergamo sta vivendo un momento molto difficile a causa delle ristrettezze economiche in cui versa una buona parte della società”.

Monsignor Beschi ha parlato della fede come forza interiore forte per affrontare e trasformare la propria vita. “La serenità è qualcosa che scaturisce dal proprio lavoro. Il lavoro appartiene alle esigenze della persona umana, alla sua realizzazione. Io non posso non pensare ogni giorno alle persone che vedono sfuggire dalle mani questo bene, alle persone che non riescono a entrare nel mondo del lavoro, alle persone che hanno perso quei sostegni che la società si è data. E’ un tema di grande serietà. Serve attenzione a coloro che sono in queste condizioni di vita”.

GUARDA IL DISCORSO DEL VESCOVO BESCHI SU BERGAMOSERA HD

Come ogni anno, le Acli provinciali di Bergamo, concludono il percorso quaresimale per i lavoratori della città “Verso la Pasqua. Da Credenti nella storia degli uomini” con la Preghiera del Venerdì Santo: venerdì 29 marzo 2013 alle ore 13.30 presso la Chiesa delle Grazie in Bergamo si terrà un momento di preghiera presieduto dal vescovo Beschi.

Rapina gioielliere, Malvestiti (Ascom): fatto gravissimo

Il presidente dell'Ascom Bergamo Paolo Malvestiti BERGAMO -- "E’ un fatto gravissimo, anche perché avvenuto in pieno giorno e nel pieno ...

Ubi banca: incontro fra Cisl e vertici attuali

Ubi Banca BERGAMO -- La Cisl e la Fiba di Bergamo hanno organizzato per giovedì 28 marzo ...