iscrizionenewslettergif
Italia

Catturato in Spagna l’assassino del gioielliere

Di Redazione27 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
orefice ucciso milano

Orefice ucciso: i carabinieri

MILANO — E’ in stato di fermo di polizia il presunto omicida dell’orefice Giovanni Veronesi, ucciso il 21 marzo scorso a Milano. Si tratta di un impiantista incensurato.

L’uomo è stato fermato ieri dai carabinieri del Nucleo investigativo di Milano. Non era un amico o un parente della vittima, ma aveva avuto in passato rapporti di lavoro con il gioielliere.

Le indagini sono state molto intense. Secondo le ultime notizie in mano ai carabinieri, il presunto assassino si era allontanato subito dall’Italia dopo l’omicidio. A lui i militari, coordinati dalla Procura della Repubblica di Milano, sono arrivati velocemente, grazie anche ad alcuni fotogrammi di immagini riprese dalle telecamere.

I carabinieri lo hanno catturato in Spagna, dove era giunto attraverso il confine con la Francia.

Oggi l’uomo dovrebbe essere interrogato ai fini dell’estradizione. Recuperata anche parte della refurtiva.

Valanga uccide due scialpinisti austriaci

valanga scialpinisti BOLZANO -- Sono due scialpinisti austriaci le vittime della valanga avvenuta ieri in Val Martello. ...

Violentò 150 pazienti: chiesti 14 anni per falso medico

Il tribunale VARESE -- IL pubblico ministero di Busto Arsizio ha chiesto 4 anni di carcere durante ...