iscrizionenewslettergif
Primo Piano

La Cassazione: processo ad Amanda e Raffaele da rifare

Di Redazione26 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
amanda processo

Amanda Knox al termine del processo d’appello che l’ha assolta

PERUGIA — Il processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher, in cui sono coinvolti Raffaele Sollecito e Amanda Knox è da rifare. Lo ha decretato la Corte di Cassazione di Perugia, accogliendo il ricorso del procuratore generale che ha chiesto l’annullamento della sentenza di secondo grado con cui erano stati assolti i due ex fidanzati “perché il fatto non sussiste”.

La decisione è stata salutata con soddisfazione dalla sorella della ragazza uccisa Stephanie. “Sono felice…”, ha detto al legale di famiglia, l’avvocato Francesco Maresca.

Di tutt’altro umore invece i due imputati. Sollecito “si è sentito con Amanda Knox. Vedranno cosa fare” ha riferito la compagna, rispondendo al citofono ai cronisti. La ragazza, sentita dal Tg3 Veneto, ha poi detto che Raffaele é distrutto “non sta parlando con nessuno. Ricominciare è dura”.

“Sono delusa” ha detto Amanda Knox al suo legale Carlo Dalla Vedova, che l’ha informata della decisione della Cassazione di disporre un nuovo processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher.

Secondo le ultime notizie riportate dal Seattle Times, Amanda ha passato una notte insonne in attesa del verdetto della Suprema Corte. “Sono addolorata. La teoria dei procuratori di Perugia è completamente infondata e ingiusta. Non importa ciò che accadrà: io e la mia famiglia continueremo la nostra battaglia legale, fiduciosi nella verità contro accuse errate”.

Dell’Utri condannato a 7 anni. Chiesto l’arresto

Marcello Dell'Utri condannato PALERMO -- Sette anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. E' questa la ...

Internet: rete sotto mega-attacco spam

rete attacco internet NEW YORK, Usa -- Un attacco spam senza precedenti, il più grande della storia, una ...