iscrizionenewslettergif
Politica

Bersani: la mia proposta a tutte le forze parlamentari

Di Redazione25 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
bersani governo

Pierluigi Bersani

ROMA — Quattro giorni poi sapremo se l’Italia avrà un nuovo governo oppure se dovremo tornare alle urne. Il leader del Pd Pierluigi Bersani ha tempo fino a giovedì per trovare la quadratura del cerchio, in una impresa che pare tutta in salita.

Dopo l’incarico conferitogli da Napolitano, di sondare il terreno, Bersani ieri è stato tutto il giorno al lavoro per cercare di allargare il proprio consenso e giungere ai numeri risicati che gli consentano di governare.

“La proposta che rivolgo alle forze parlamentari si basa su uno schema che consente a ciascuna di esse di riconoscervisi” ha detto il leader del Pd al termine della seconda giornata di consultazioni, rispondendo ad una domanda se sia possibile una forma di accordo con il Pdl per far nasce il governo.

Intanto nel Pd i nervi sono tesissimi. Tanto che ieri Matteo Renzi ha telefonato a Bersani in vista della Direzione di oggi. Secondo le notizie trapelate da fonti vicine al segretario il colloquio è servito a rasserenare il clima dopo che in giornata si è sviluppata una polemica tra esponenti renziani e seguaci di Bersani.

Il Pdl resta alla porta ad attendere le iniziative del segretario. Berlusconi, nel comizio di sabato in Piazza del Popolo a Roma, ha avvertito i suoi di prepararsi a nuove elezioni. Ma non è un segreto che il Cavaliere sia disponibile a un governo di grande coalizione che duri un paio d’anni, per disinnescare la bomba Beppe Grillo.

Ieri sono tornati a farsi sentire i centristi di Italia Futura: “Senza i voti di Scelta Civica il piano A di Bersani non potrà vedere la luce e la parola ripasserà immediatamente al Presidente Napolitano. Anche per questo è necessario dire con maggiore chiarezza che non siamo disposti a sostenere governicchi”.

Quindi Pd, Pdl e centristi a sostenere il governo: esattamente come fino a dicembre dello scorso anno. Ora la domanda che ogni cittadino italiano si pone è: ma a questo punto perché siamo andati a elezioni? E intanto il paese, come ha detto il presidente di Confindustria Squinzi, affonda.

Pdl, migliaia in piazza. Berlusconi: preparatevi a elezioni

Il comizio di Berlusconi ROMA -- "Pronti per nuove elezioni". Sono queste le prime parole pronunciate da Silvio Berlusconi ...

Berlusconi propone: Bersani premier, Alfano vice

Angelino Alfano e Pierluigi Bersani ROMA -- L'incontro avverrà mercoledì mattina. Ma Silvio Berlusconi ha già tolto il coniglio dal ...