iscrizionenewslettergif
Salute

Tumori: gene immortalità tiene in vita cellule malate

Di Redazione21 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cellula

Cellula

I tumori hanno, purtroppo, come alleato il cosiddetto “gene dell’immortalità”.

Questo gene nelle cellule sane controlla la lunghezza delle strutture alle estremità dei cromosomi legate alla longevità, mentre in alcune fra le forme più diffuse di tumore si allea con le cellule malate, permettendo loro di restare in vita.

E’ stato il gruppo di ricerca internazionale guidato dall’Istituto per la ricerca sul cancro della Duke University a individuare il doppio ruolo di questo gene. I risultati dello studio sono pubblicati in versione integrale su “Pnas”.

Tumore fegato: legame con esposizione amianto

Ricerca medica Esiste una correlazione tra l'esposizione all'amianto in ambiente lavorativo e un tipo di tumore al ...

Melanoma: aspirina ne riduce il rischio

Aspirina Il rischio di sviluppare melanoma può essere ridotto dall'assunzione di aspirina. Lo rivela una ricerca ...