iscrizionenewslettergif
Politica

Sedrina, discarica d’amianto: la Provincia si pronunci

Di Redazione19 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vittorio Milesi, consigliere provinciale Udc-Lista Bettoni, nonché sindaco di San Pellegrino

Vittorio Milesi, consigliere provinciale Udc-Lista Bettoni, nonché sindaco di San Pellegrino

BERGAMO — La discarica di cemento amianto di Sedrina finisce in consiglio provinciale. Il consigliere dell’Udc Lista Bettoni Vittorio Milesi ha presentato un’interpellanza riguardante la richiesta di autorizzazione alla realizzazione.

Milesi vuole sapere qualcosa di più sul fatto che lo scorso mese di dicembre la Unicalce Spa ha presentato una domanda di autorizzazione integrata ambientale e una istanza di valutazione di impatto ambientale a Comune di Sedrina, Provincia di Bergamo e Regione Lombardia per la realizzazione di un “Deposito controllato di rifiuti speciali non pericolosi contenenti amianto in località Cacosio del Comune di Sedrina”.

“Il progetto presentato da Unicalce Spa prevede il conferimento nella cava per un periodo di dieci anni, di quasi 600 mila metri cubi di cemento amianto (eternit)”, scrive Milesi nelle premesse della sua interpellanza. “Rilevato che l’area in argomento è interessata da movimenti franosi per i quali, sulla base della convenzione in atto con il Comune di Sedrina, la Società Unicalce Spa avrebbe già dovuto eseguire interventi di messa in sicurezza che ad oggi non risultano realizzati”.

“L’iniziativa metta ancora una volta in evidenza la necessità che la realizzazione di tali progetti non sia lasciata alla libera determinazione dei privati, inevitabilmente condizionati da interessi di mera natura economica. Tale iniziativa ha suscitato viva preoccupazione ed allarme tra i cittadini di Sedrina e di Zogno, residenti nell’area circostante il luogo dove la discarica dovrebbe essere allocata, oltre che tra i cittadini dei Comuni dell’intera Valle Brembana”.

“Rilevato che per opporsi alla realizzazione della discarica si è costituito un Comitato di cittadini e che il Comune di Zogno ha preannunciato la sua contrarietà a tale iniziativa; ravvisata la necessità di ottenere precise informazioni riguardo agli iter procedurali delle richieste presentate e in ordine alla posizione della Provincia” Milesi ha chiesto la presidente della Provincia Pirovano di avere informazioni dettagliate sugli iter procedura e la posizione della Provincia stessa circa l’autorizzazione.

Mario Mauro: il Pdl ha lasciato se stesso

Mario Mauro BERGAMO -- In campagna elettorale, la sua decisione di lasciare il Pdl per scegliere il ...

De Benedetti vede grigio: il governo Bersani durerà poco

Carlo De Benedetti TRIESTE -- "Penso che se ci sarà un governo sarà di breve durata, perché dopo ...