iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl Cologno al Serio: serve alleanza dei moderati

Di Redazione13 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le bandiere del Pdl

Le bandiere del Pdl

COLOGNO AL SERIO — Riceviamo e pubblichiamo questa analisi post-voto inviata dal Coordinamento del Pdl di Cologno al Serio.

“Un’alleanza dei moderati s’impone dopo l’analisi dei recenti risultati elettorali in quel di Cologno al Serio. È l’analisi emersa dal nostro incontro post elettorale tenutosi dopo il voto del 24 e 25 febbraio 2013. In termini di schieramenti notevolissimi sono gli scostamenti verificatesi. Analizziamo per aggregazioni e risultati riferiti alla camera dei deputati.

Il Centrodestra si è confermato, come storicamente si è sempre verificato, il primo raggruppamento con il 51,85%; il Centro Sx ha raccolto il 25,07%; il Movimento 5 Stelle ha traguardato il 16,75%; Scelta Civica con Monti per l’Italia si è fermato al 10,88%; Fare per Fermare il Declino al 1,56%; Rivoluzione Civile al 1,12%.

Analizzando in dettaglio gli schieramenti se ne deduce che a livello comunale si registra una clamorosa débâcle della Lega Nord che pur rimanendo il primo partito, è scesa al 25,35%, mentre il Popolo della Libertà ha registrato un’affermazione importante con il 25%.

Ora come proponemmo nell’analisi del post voto amministrativo del 2011, ove si è registrato un travaso di voti totale dall’area del PdL sull’area della Lega, si sottolineava allora che ”l’area moderata (Carrara Ghidoni/ Resmini) si era assestata al 22,6%” e si imponeva un’apertura verso l’aggregazione di detta area.

Analizzando i dati del 2013 si noti che l’area moderata (senza la Lega Nord), PdL, Fratelli d’Italia, Moderati Italiani e Lista Monti; si traguarda una percentuale dei moderati oltre il 45%. Un dato che da subito va capitalizzato. In tale senso ci stiamo attivando e programmando incontri interpersonali con le diverse espressioni dell’area moderata. A tale proposito è stata divulgato un invito agli amici socialisti per un incontro che si terrà venerdì prossimo. Questa la nostra proposta: “Dopo la recente consultazione elettorale, anche Cologno al Serio ha registrato un risultato volto al cambiamento. Si pensi che il partito di maggioranza assoluta da ormai 15 anni al governo amministrativo, è sceso al 25% dei consensi. Certo sarebbe sbagliato illuderci e pensare che il declino dei leghisti sia
automatico anche nelle consultazioni elettorali comunali. Sicuramente non è così, ma però si può costruire un’alternativa amministrativa credibile, professionalmente all’altezza e “liberare la Rocca – sic” da ormai troppo tempo unico baluardo leghista.

Costruire un’aggregazione libera, riformista, giovane e popolare è una scommessa da giocare. Dopo i risultati elettorali in cui il centro-sinistra le ha combinate tutte per non stravincere le elezioni, il ruolo dei “riformisti socialisti” non può venire meno, anche se purtroppo in quel raggruppamento i socialisti, a nostro parere, non hanno futuro. Noi riteniamo che a livello locale ci siano oggi le condizioni per costruire un’aggregazione dei moderati, riformisti e cattolici in grado di aggregare diverse realtà più o meno organizzate”.

Gli incontri proseguiranno, e già a fine mese è in programma un incontro con i giovani di Cologno al Serio (l’invito esteso anche a coloro che hanno votato per il M5S) in un agriturismo locale. Seguirà prossimamente la divulgazione ed i contenuti dell’incontro”.

Associati PdL – Anno 2012

Isnenghi: lasciamo ai nostri figli una Bergamo morta

Isnenghi: lasciamo ai figli una Bergamo morta BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questo intervento da parte del candidato sindaco di Bergamo Mirko ...

Vicolo cieco: Grillo chiude a un governo Bersani

Pierluigi Bersani tenta la via del "governo di scopo" ROMA -- Nessuna apertura per un governo, ma dialogo sulla presidenza delle Camere. Dopo l'incontro ...