iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

Lilliput: raccolta fondi per la Città della scienza

Di Redazione13 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lilliput raccoglie fondi per la Città della scienza

Lilliput raccoglie fondi per la Città della scienza

BERGAMO — Una raccolta fondi straordinaria per ricostruire la Città della scienza di Napoli andati distrutta in un incendio di natura dolosa. Così la manifestazione “Lilliput” intende contribuire alla ricostruzione della struttura museale partenopea.

Nella serata di lunedì 4 marzo un devastante incendio doloso ha distrutto in poche decine di minuti la Città della scienza di Napoli. Il museo interattivo con sede nell’area ex Italsider a Bagnoli, era uno dei fiori all’occhiello del capoluogo partenopeo, e richiamava in media 350mila visitatori l’anno. Tra le diverse sezioni, la Città della Scienza ospitava anche L’Officina dei Piccoli, centro scientifico interamente dedicato ai bambini under 9 anni, realizzato attraverso il coinvolgimento diretto dei bambini con il metodo della progettazione partecipata.

Ente Fiera Promoberg, pensando al mondo dell’infanzia, ha ideato dieci anni fa Lilliput. Il villaggio creativo-educativo organizzato dall’ente fieristico vuole valorizzare e diffondere una nuova cultura dedicata al mondo dei più piccoli. Una cultura che considera i bambini quali soggetti attivi, con importanti potenzialità e risorse proprie: una filosofia in linea con quanto portato avanti dalla Città della scienza. E proprio il polo museale napoletano, tramite la Fondazione Idis che lo gestisce, è tra le realtà con le quali Lilliput ha stretto le sinergie più importanti e significative. Ciò ha portato alla partecipazione dal 2008 del museo napoletano agli appuntamenti di Lilliput alla Fiera di Bergamo. Il rapporto tra le due realtà si è sempre più consolidato negli anni, permettendo di far debuttare nel 2012 Lilliput a Napoli, presso la Città della Scienza: una “prima” contraddistinta da tante emozioni e grande entusiasmo.

Il villaggio creativo-educativo organizzato da Promoberg, di scena dal 21 al 24 marzo al polo fieristico di Bergamo, ospiterà lo stand del museo scientifico partenopeo, alla sua prima uscita dopo essere stato distrutto dal violento incendio. Per la prima volta, in via del tutto eccezionale data la drammatica distruzione e il profondo significato che ricopre la Città della scienza per il capoluogo partenopeo e per tutti i bambini, a Lilliput si darà vita a una raccolta fondi, a favore della ricostruzione della struttura museale di Napoli.

Da parte sua, Lilliput ha prontamente confermato il suo allestimento a Napoli, dal 30 aprile al 5 maggio, per la sua seconda edizione davanti al Golfo di Napoli. La presenza della Città della Scienza a Bergamo, e l’allestimento della seconda edizione di Lilliput a Napoli, sono due atti concreti da parte di Promoberg e Idis per confermare, sia il forte impegno e la grande passione verso i temi dedicati all’infanzia, sia la forte volontà, che è tipica proprio dei bambini, di non arrendersi mai, neppure davanti alle più dure avversità.

Ascom: eletti i presidenti di tre gruppi

Ivan Rodeschini BERGAMO -- Nasce in Ascom il gruppo del Terziario Donna. L’assemblea delle imprenditrice bergamasche del ...

Ubi crolla in Borsa. Jannone: il giudizio dei mercati è chiaro

Il presidente dell'Associazione azionisti Ubi Giorgio Jannone BERGAMO -- “Esprimo rispetto e porgo i migliori auguri ai componenti della lista a noi ...