iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Fendente alla gola durante una lite: muore marocchino

Di Redazione10 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

ZINGONIA — Un fendente al collo, con un coccio di bottiglia. E’ morto così un ragazzo marocchino di 27 anni, coinvolto in una lite fuori da una discoteca di Zingonia, in provincia di Bergamo.

E’ avvenuto nella notte di sabato. A lanciare l’allarme è stato il gestore dell’ex discoteca “Black out” oggi circolo privato “Ksar Fes”, in via Verona. Intorno alle 5.30 ha visto una furibonda lite fra due gruppi di nordafricani. Ed è proprio in quella baraonda che è partito il fendente che ha reciso la carotide al giovane, fatalmente.

Nella zona, tappezzata di capannoni industriali, sono subito arrivati i carabinieri di Zingonia, Treviglio e Bergamo, il comandante provinciale Antonio Bandiera e il sostituto procuratore Monia Di Marco, che coordina le indagini.

A chiarire avvenimenti e responsabilità potrebbero essere le numerose telecamere installate nelle vicinanze. I militari sono arrivati al presunto assassino attraverso il racconto di numerosi testimoni. Si tratterebbe di un connazionale del ragazzo ucciso.

All’origine della lite non ci sarebbero questioni di criminalità organizzata, bensì futili motivi.

Ryanair: 580 voli per festeggiare S.Patrizio a Dublino

Un aereo della Ryanair ORIO AL SERIO -- Cinquecentottanta voli da tutta Europa, per Dublino. Così la compagnia aerea ...

Ryanair: voli in promozione a 9 euro

Un aereo della Ryanair BERGAMO -- La compagnia aerea irlandese Ryanair ha annunciato che dalla mezzanotte di oggi, lunedì ...