iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Cinghiali radioattivi: emergenza in Piemonte

Di Redazione8 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Allarme cinghiali radioattivi in Valsesia

Allarme cinghiali radioattivi in Valsesia

VERCELLI — Le cause sono tutte da verificare. C’è chi dice che si tratti delle conseguenze di Chernobyl, chi della centrale atomica di Trino Vercellese, chi adombra rifiuti tossici. Fatto sta che è allarme in Piemonte per il ritrovamento di tracce di Cesio 137, elemento radioattivo, nei cinghiali della Valsesia.

Secondo quanto trapelato, si tratta di dosi ben oltre la soglia prevista dai regolamenti in caso di incidente nucleare. La scoperta è stata fatta da campioni che erano stati prelevati per una indagine su malattie parassitarie. I ministeri della Salute e dell’Ambiente hanno subito attivato i carabinieri del Nas e del Noe, mentre la Regione Piemonte ha disposto ulteriori approfondimenti.

Una prima riunione d’emergenza, per coordinare le attività, è in programma questa mattina a Torino.

Intanto i risultati hanno evidenziato la presenza di un numero consistente di campioni con livelli di Cesio 137 superiori a 600 Bq/Kg (Becquerel per Kilo, unità di misura per il Cesio 137). Quanto basta per attivare la procedura d’emergenza, che oltre a nuovi prelievi e campionamenti prevede tra l’altro il monitoraggio dell’area per tentare di individuare la fonte dell’inquinamento.

“Il cesio 137 è un radionuclide artificiale prodotto dalla fissione nucleare. Viene rilasciato da siti nucleari”, spiega la responsabile dell’Istituto di Radioprotezione dell’Enea, Elena Fantuzzi.

Le ipotesi più immediate riguardano le conseguenze delll’incidente nella centrale nucleare di Chernobyl del 1986. Ma bisogna considerare anche i siti nucleari nella zona, fra i quali la centrale di Trino Vercellese smantellata nel 1987 e il sito sperimentale dell’Enea, a Saluggia. E non è esclusa neppure la pista dei rifiuti tossici.

Mps: capo comunicazione si getta dalla finestra

Il cortile interno del Monte dei paschi di Siena SIENA -- Si è gettato dalla finestra. David Rossi, capo dell'area comunicazione del Monte dei ...

Martora entra in campo e morde un calciatore

La martora morde il calciatore dello Zurigo THUN, Svizzera -- Una vera e propria invasione di campo. Una martora è entrata sul ...