iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

Romeno ucciso: caccia ai protettori della prostituta

Di Redazione5 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia

La polizia

BERGAMO — Sarebbero due albanesi, protettori di una prostituta, gli autori dell’omicidio di un 37enne romeno, ucciso sabato sera al distributore di benzina di via Correnti, a Bergamo.

Sull’episodio sono in corso le indagini della polizia. Stefan Catalin Burcuta, questo il nome della vittima, viveva ad Albino, era sposato e padre di tre figli.

Sabato sera, insieme al cognato, si sarebbe fermato con una prostituta albanese al distributore. Fra i tre sarebbe nata una discussione per questione di soldi. Secondo il racconto di alcuni camionisti i due romeni avrebbero picchiato la prostituta, forse per derubarla, facendola cadere a terra.

La ragazza ha poi chiamato qualcuno al cellulare. Poco dopo, sono arrivati due uomini che hanno ucciso a coltellate Burcuta e ferito lievemente il cognato. Secondo la polizia non si sarebbe trattato di un delitto premeditato ma di un’azione d’impeto. Le indagini proseguono.

Bergamo, rumeno di 37 anni ucciso a coltellate

L'ambulanza BERGAMO -- Un uomo di nazionalità romena è stato ucciso a coltellate sabato notte a ...

Polveri sottili: livelli doppi del consentito a Bergamo

L'inquinamento dell'aria a Bergamo BERGAMO -- In città e provincia è allarme polveri sottili. Le centraline dell'Arpa hanno registrato ...