iscrizionenewslettergif
Politica

M5S chiude ai partiti. Governo tecnico? Vediamo

Di Redazione5 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vito Crimi, capogruppo M5S in Senato

Vito Crimi, capogruppo M5S in Senato

ROMA — Un “no” netto ad appoggiare un governo dei partiti, una timida apertura verso la possibilità di un governo tecnico. Sono le prese di posizione del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che ieri a Roma ha presentato i capigruppo in Senato e alla Camera, rispettivamente Vito Crimi e Roberta Lombardi, che successivamente ruoteranno con altri colleghi.

“Ribadiamo che, come detto in campagna elettorale e da anni, il M5S non può e non darà alcuna fiducia al governo dei partiti” ha detto Crimi.

“Il governo lo individuerà il presidente Napolitano. Altro non c’è da dire”. Su un’ipotesi di governo tecnico: “Vediamo. Prima lo facciano poi il M5S deciderà” ha aggiunto il capogruppo in Senato.

“Non siamo la coalizione che ha vinto: sta a chi ha vinto e al presidente Napolitano decidere” ha aggiunto Crimi: “Una soluzione? Un governo a cinque stelle”.

Pdl Bergamo: laici, Capelli e il rischio vittoria di Pirro

Il coordinatore del Pdl di Bergamo Angelo Capelli BERGAMO -- Comunque vada, gli equilibri all'interno del Popolo della libertà di Bergamo sono destinati ...

Pdl, il 23 marzo in piazza contro la magistratura

Il coordinatore nazionale del Pdl Angelino Alfano ROMA -- "Il Pdl sarà in piazza a Roma il 23 marzo per ribadire le ...