iscrizionenewslettergif
Isola

Ladra incinta beccata, ma le si rompono le acque

Di Alessandra Raimondi5 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri

I carabinieri

CARVICO — Era al nono mese di gravidanza, ma questo non le ha impedito di tentare un furto in un’abitazione. Solo che, nel bel mezzo dell’azione, le si sono rotte le acque ed è entrata in travaglio.

La disavventura è accaduta ieri a Carvico a una donna di 21 anni, di origine croata. Ieri, intorno alle 12.30, con una complice bulgara di 26 anni è entrata in un’abitazione del centro storico del paese per rubare.

Le due, entrambe residenti nel Bresciano, stavano compiendo la loro razzia quando sono state scoperte e alla giovane incinta si sono rotte le acque. Interrotto il furto e chiamati i soccorsi, i carabinieri l’hanno accompagnata in ospedale.

Le due ladre sono state denunciate a piede libero per furto. Al proprietario di casa è stata riconsegnata la refurtiva trovata addosso alle donne insieme a un grimaldello e a una chiave inglese.

Trezzo contrario all’ampliamento dell’inceneritore

L'inceneritore di Trezzo sull'Adda TREZZO SULL'ADDA -- Trezzo sull'Adda, paese alle porte della provincia di Bergamo, dice "no" al ...

Ritrovato morto in riva al Brembo il 47enne scomparso

Il Brembo BONATE SOTTO -- E' stato trovato su una sponda del fiume Brembo il corpo senza ...