iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, a febbraio lieve aumento inflazione

Di Alessandra Raimondi1 marzo 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Aumentano leggermente i prezzi al consumo a Bergamo

Aumentano leggermente i prezzi al consumo a Bergamo

BERGAMO — Nel mese di Febbraio, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), a Bergamo, registra un aumento dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a +1,8 per cento, in diminuzione rispetto al +2,2 registrato il mese scorso.

La variazione più marcata si registra nella divisione di spesa “Ricreazione, spettacolo e cultura” dove si sono riscontrate crescite di supporti di registrazione immagini e video, autocaravan, caravan, rimorchi, giochi e hobby, fiori, servizi sportivi, pacchetti vacanza nazionali e internazionali; in calo apparecchi per il trattamento dell’informazione, macchine fotografiche, servizi di rilegatura e E-book download.

Seguono i “Trasporti” con aumenti di pezzi di ricambio per mezzi di trasporto privati, gasolio, benzina, autoscuole e trasporto ferroviario; in diminuzione motocicli e ciclomotori, pneumatici, altri carburanti, trasporto marittimo, voli nazionali e internazionali. Medesima variazione rilevata in “Servizi ricettivi e di ristorazione” nella quale risultano positive le voci ristoranti, pizzerie, fast food, mense scolastiche, villaggi vacanze, campeggi e ostelli.

In aumento anche la divisione “Bevande alcoliche e tabacchi” a causa del rialzo di vini, sigari e sigaretti. In “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili” si sono registrati rialzi di affitti privati e gasolio per riscaldamento; in calo altri combustibili solidi e prodotti per la manutenzione e la riparazione della casa.

Identica variazione viene registrata nella divisione “Altri beni e servizi” nella quale aumentano le spese bancarie e finanziarie; in diminuzione i servizi parrucchiere uomo e bambino e gli apparecchi non elettrici. Lieve aumento per “Servizi sanitari e spese per la salute” con rialzi di servizi medici specialistici e altri prodotti medicali; in calo i prodotti farmaceutici.

Forte diminuzione per le “Comunicazioni” dove scendono gli apparecchi per la telefonia fissa, mobile, telefax e i servizi di telefonia mobile. Invariate le divisioni: “Mobili, articoli e servizi per la casa”, ”Istruzione”, “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” e “Abbigliamento e calzature”.

Ecco le variazioni congiunturali più significative per divisione di spesa:

Prodotti alimentari e bevande analcoliche
In aumento: 2,6% Riso; 2,4% Pesce fresco, refrigerato o surgelato; 2,1% Caffè; 1,6% Carne suina; 1,5% Confetture, marmellate e miele; 1,5% Farina e altri cereali; 1,5% Olio di oliva; 1,3% Uova; 1,2% Cereali per colazione; 1,1% Tè; 1,0% Cacao e cioccolato in polvere ; 0,8% Zucchero; 0,8% Carne ovina e caprina; 0,6% Latte conservato; 0,6% Frutti di mare freschi, refrigerati o surgelati.
In diminuzione: -0,5% Vegetali surgelati; -0,6% Salumi; -0,7% Frutta fresca o refrigerata; -0,7% Sale, spezie ed erbe aromatiche; -0,8% Frutta surgelata, conserve di frutta; -2,5% Vegetali freschi o refrigerati diversi dalle patate.

Bevande alcoliche e tabacchi
In aumento: 0,7% Vini da uve; 0,5% Sigari e sigaretti.
In diminuzione: —

Abbigliamento e calzature
In aumento: 1,0% Indumenti per neonato (0-2 anni).
In diminuzione: —

Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili
In aumento: 0,9% Gasolio per riscaldamento; 0,6% Affitti reali per abitazioni di privati.
In diminuzione: -0,8% Prodotti per la riparazione e la manutenzione della casa; -0,8% Altri combustibili solidi.

Mobili, articoli e servizi per la casa
In aumento: —
In diminuzione: -0,6% Apparecchi per cottura cibi; -0,7% Piccoli utensili.

Servizi sanitari e spese per la salute
In aumento: 1,7% Altri prodotti medicali n.a.c.; 0,8% Servizi medici specialistici; 0,5% Test di gravidanza e dispositivi meccanici di contraccezione.
In diminuzione: -0,5% Prodotti farmaceutici.

Trasporti
In aumento: 3,5% Pezzi di ricambio per mezzi di trasporto privati; 3,4% Trasporto ferroviario passeggeri; 3,0% Autoscuole; 2,8% Benzina; 1,1% Gasolio per mezzi di trasporto.
In diminuzione: -0,7% Pneumatici; -0,8% Voli internazionali; -0,8% Motocicli e ciclomotori; -0,9% Lubrificanti; -1,8% Altri carburanti; -2,4% Trasporto marittimo e per vie d’acqua interne; -3,2% Voli nazionali.

Comunicazioni
In aumento: —
In diminuzione: -2,3% Apparecchi per la telefonia mobile; -3,7% Apparecchi per la telefonia fissa e telefax; -7,0% Servizi di telefonia mobile.

Ricreazione, spettacolo e cultura
In aumento: 8,5% Supporti con registrazioni di suoni, immagini e video; 3,1% Autocaravan, caravan e rimorchi; 2,7% Pacchetti vacanza nazionali; 2,3% Riviste e periodici; 2,2% Giochi e hobby; 1,1% Pacchetti vacanza internazionali; 0,9% Servizi sportivi; 0,7% Accessori per apparecchi per il trattamento; 0,6% Fiori.
In diminuzione: -0,7% Macchine fotografiche e videocamere; -1,4% Servizi per la fotografia; -1,8% Apparecchi per il trattamento dell’informazione; -15,1% Servizi di rilegatura e E-book download.

Istruzione
In aumento: —
In diminuzione: —

Servizi ricettivi e di ristorazione
In aumento: 3,7% Villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù; 1,0% Fast food; 0,9% Ristoranti, pizzerie e simili; 0,6% Mense scolastiche e di altri istituti di istruzione.
In diminuzione: —

Altri beni e servizi
In aumento: 0,6% Spese bancarie e finanziarie.
In diminuzione: -0,5% Apparecchi non elettrici; -0,7% Servizi di parrucchiere per uomo e bambino.

Atb, modifiche alle linee per la Mezza Quaresima

Modifica alle linee Atb per la Mezza Quaresima BERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb comunica che domenica 3 marzo 2013 (in caso ...

Camera di commercio: le decisioni della giunta

La Camera di commercio di Bergamo BERGAMO -- La giunta della Camera di Commercio, nella riunione di giovedì 28 febbraio 2013, ...