iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Paolo Maldini assolto dall’accusa di corruzione

Di Redazione27 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Paolo Maldini con la moglie

Paolo Maldini con la moglie

MILANO — L’ex terzino del Milan, Paolo Maldini, è stato assolto dall’accusa di corruzione e accesso abusivo a sistema informatico. L’ex calciatore, difeso dall’avvocato Danilo Buongiorno, era a processo a Milano perché, secondo l’accusa, avrebbe corrotto un funzionario dell’Agenzia delle entrate. Ieri è arrivata l’assoluzione.

L’inchiesta è stata coordinata dal pubblico ministero di Milano, Paola Pirotta. Secondo l’accusa Maldini, per evitare controlli fiscali avrebbe messo “a libro paga” un funzionario dell’Agenzia delle entrate. Inoltre si sarebbe rivolto allo stesso funzionario anche per una verifica illecita per il buon esito di un’operazione immobiliare (da qui anche la contestazione dell’ accesso abusivo a sistema informatico).

Le accuse sono invece “cadute”. Nella sentenza emessa dai giudici della decima sezione penale di Milano (presidente del collegio, Gaetano La Rocca) l’ex giocatore è stato assolto “per non aver commesso il fatto”.

Gli esclusi: fuori dal parlamento Fini, Di Pietro e Buttiglione

Gianfranco Fini ROMA -- E' lunghissima la fila degli esclusi dal Parlamento. A fare il maggior clamore, ...

A Dubai l’hotel più alto del mondo

Il Dubai Marriott Marquis DUBAI, Emirati Arabi Uniti -- E' stato inaugurato ieri a Dubai l'hotel più alto mondo. ...