iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Esteri

Usa, comincia processo Bp: chiesti danni per 20 miliardi

Di Redazione26 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La piattaforma Deepwater Horizon in fiamme

La piattaforma Deepwater Horizon in fiamme

NEW ORLEANS, Usa — Comincia oggi, a New Orleans negli Usa, il processo alla multinazionale petrolifera Bp (British Petroleum) per il disastro ambientale della piattaforma Deepwater Horizon che causò la morte di 11 persone e il rovesciamento di milioni di barili di greggio nel Golfo del Messico.

Si è trattato della più grande catastrofe ambientale della storia degli Stati Uniti. Da quel giorno, il 20 aprile 2010, sono passati quasi tre anni e la Bp ha di recente raggiunto un accordo con le autorità americane sul piano penale, accettando di pagare una ammenda da quattro miliardi e mezzo di dollari.

GUARDA IL VIDEO DEL DISASTRO SU BERGAMOSERA HD

Ma sul fronte della grande causa civile il tentativo di giungere un’intesa ed evitare il processo è naufragato nei giorni scorsi.

Il Dipartimento di Giustizia americano, attraverso il ministro Eric Holder intende dimostrare che all’origine del disastro c’è stata una “grave negligenza” e che quindi Bp deve fare i conti con la sanzione massima, ovvero 21 miliardi di dollari.

Cifra che però potrebbe essere sensibilmente ridotta, anche di oltre 3,4 miliardi di dollari, in base ai barili di petrolio che la Bp ha impedito si riversassero in mare.

Nascar, incidente a Daytona: 33 spettatori feriti (video)

L'incidente nel campionato Nascar di Daytona DAYTONA, Usa -- Lo statunitense Jimmie Johnson ha vinto per la seconda volta la 500 ...

Medioriente: lanciato razzo contro Israele

Un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza verso Israele ASHKELON, Israele -- Israele di nuovo sotto attacco. Un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza ...