iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Slavine sulle montagne italiane: un morto

Di Redazione25 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una valanga

Una valanga

L’AQUILA — Giornata di incidenti sulle montagne italiane. In due diversi episodi, le slavine si sono abbattute sui turisti provocando un morto.

La vittima è stata travolta da una valanga avvenuta nei pressi della zona del “Cucchiaio” dell’Aremogna, nel bacino sciistico di Roccaraso (L’Aquila). Il morto è un 39enne di Napoli che stava sciando con lo snowboard con un amico, fuori dalla pista segnata.

Il compagno, illeso, è sceso alla base degli impianti di risalita ed ha dato l’allarme. Sono intervenute squadre del Cnsas, con un’unita’ cinofila, tecnici del soccorso alpino della Guardia di Finanza e della Polizia. Intervenuto anche un elicottero del 118.

In un secondo incidente, quattro giovani sciatori sloveni, tra cui un maestro di sci, stavano effettuando un fuoripista in una zona interdetta sul monte Lussari a Tarvisio (Udine) e hanno provocato una valanga.

La slavina, aveva un fronte di 30 metri per 10, e ha parzialmente sommerso i malcapitati.

Il macchinista della funivia ha bloccato la cabina e ha cominciato a scavare per estrarre i quattro sciatori; le 400 persone a bordo sono rimaste bloccate per un quarto d’ora. Gli sciatori sono stati denunciati.

Trovati rottami su una spiaggia: l’aereo di Missoni?

L'arcipelago di Los Roques LOS ROQUES, Venezuela -- Parti di un aereo sono state trovate dalle autorità venezuelane sulla ...

Gli esclusi: fuori dal parlamento Fini, Di Pietro e Buttiglione

Gianfranco Fini ROMA -- E' lunghissima la fila degli esclusi dal Parlamento. A fare il maggior clamore, ...