iscrizionenewslettergif
Esteri

Nucleare: la “immunity zone” preoccupa Israele

Di Redazione21 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un aereo da guerra israeliano

Un aereo da guerra israeliano

GERUSALEMME, Israele — La chiamano “Immunity zone”, zona franca. Ed è ciò che più preoccupa le cancellerie occidentali, perché significherebbe aver perso la partita nucleare con l’Iran.

“Immunity zone” per gli ambienti militari e l’intelligence israeliani è diventata la parola chiave degli ultimi tempi. Indica il momento in cui l’Iran riuscirà a mettere al sicuro, in profondità, gli impianti nucleari. Il che li renderà praticamente inattaccabili dal cielo. Di conseguenza avrà vanificato la possibilità di un attacco aereo preventivo da parte di Israele.

Quando l’Iran avrà raggiunto la “immunity zone”, il deterrente di Israele diventerà praticamente nullo e gli ayatollah potranno continuare indisturbati il programma di arricchimento del plutonio e terminare la costruzione di un’arma nucleare. Uno scenario che ovviamente Isreaele non può permettersi.

Pertanto, un minuto prima che Teheran raggiunga la “immunity zone”, Israele sarà costretta ad attaccare dando il via a una guerra dagli esiti imprevedibili. Per questo gli Stati Uniti stanno cercando una soluzione a un problema che, presto o tardi, sfocerà in tutto il suo dramma.

Rapina da film: rubati 50 milioni in diamanti

L'aereo su cui stavano caricando i diamanti BRUXELLES, Belgio -- Una rapina da film. Otto malviventi dotati di armi automatiche hanno assaltato ...

Italiana violentata durante una vacanza in Messico

Playa del Carmen PLAYA DEL CARMEN, Messico -- Si è rifiutata di dare una "bustarella" ai poliziotti che ...