iscrizionenewslettergif
Esteri

Strage scuola: il killer voleva uccidere più di Breivik

Di Redazione19 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'orribile strage di Newtown

L’orribile strage di Newtown

NEWTOWN, Usa — Voleva uccidere più del killer di Oslo Anders Breivik, in un’allucinante gara al massacro. Era questo l’obiettivo di Adam Lanza, il ragazzo autore della strage nella scuola di Newtown, negli Usa. Lo rivelano fonti delle forze dell’ordine.

Secondo le indagini il folle gesto di Adam Lanza è stata motivato da videogiochi violenti e da forte desiderio di uccidere più persone di un altro assassino di massa, il mostro di Oslo.

Le fonti dicono Lanza si sentiva in diretta concorrenza con Breivik, il norvegese che ha ucciso 77 persone fra Oslo e Utoya nel luglio del 2011.

Secondo gli investigatori, Lanza avrebbe scelto la scuola elementare di Sandy Hook per la sua programmata strage “perché era il bersaglio più facile e con il maggior numero di persone”.

Stando alle indagini, l’assassino avrebbe vissuto quella tragica giornata come un videogioco, massacrando 20 bambini e sei adulti nella scuola, quasi si trattasse della ricerca di un punteggio. Poi, a differenza di Brevik, si è suicidato, non prima di aver esploso alcuni colpi contro la polizia.

I funzionari non hanno rivelato cosa li abbia portati a queste conclusioni. Ma assicurano di aver trovato la prova che Lanza era ossessionato da Breivik. Nella cantina del ragazzo, dai vetri oscurati, sono stati trovati videogiochi che potrebbero essere la chiave della vicenda.

Meteorite, caccia ai frammenti: valgono 6500 euro

Il meteorite precipitato in Russia MOSCA, Russia -- Passata la paura è partita una sorta di corsa all'oro. Sì perchè ...

La Corea del Nord minaccia: Sud rischia distruzione finale

I missili nordcoreani PYONYANG, Corea del Nord -- Una minaccia più che esplicita. La Corea del Nord, attraverso ...