iscrizionenewslettergif
Politica

Fontana: assurda l’eliminazione del tribunale di Treviglio

Di Redazione9 febbraio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gregorio Fontana con Formigoni e la Gelmini

Gregorio Fontana con Formigoni e la Gelmini

TREVIGLIO — “Un paese moderno, come è l’Italia, non può permettersi di non avere un sistema giudiziario capace di stare al fianco dei cittadini e delle aziende. Uno degli strumenti per incentivare gli investimenti risiede in procedimenti giudiziari snelli e chiari, così da non intralciare il lavoro delle imprese. Per questo, nel nostro programma di governo prevediamo di attuare la riforma del processo civile, perché una giustizia che funziona per le imprese e per i cittadini è un volano di sviluppo”.

A dirlo è stato l’ex sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo (Popolo della Libertà), durante l’incontro sui temi della che ha avuto luogo ieri a Treviglio, alla presenza, fra gli altri, dal deputato Gregorio Fontana (Pdl) nonché del vicecapogruppo Pdl in consiglio provinciale Alessandro Sorte e del vicecoordinatore provinciale Pdl Basilio Mangano.

“L’annunciata soppressione del Tribunale di Treviglio – ha detto Fontana – è assurda, proprio ora che la Bassa Bergamasca sta incrementando la propria densità di attività produttive. La presenza dello Stato sul tema è un indice di sviluppo particolarmente rilevante, per questo ritengo che sia più utile lavorare per l’accorpamento della sezione trevigliese con quella di Crema o con quella di Cassano e far nascere così un ‘Tribunale dell’Adda’. Abbandonando l’obsoleto criterio della territorialità provinciale, risparmieremmo senza danneggiare cittadini e imprese”.

Arrivano i big: tutti gli appuntamenti in Bergamasca

Le bandiere del Pdl BERGAMO -- C'è una parata di big negli appuntamenti politici dei prossimi giorni a Bergamo ...

Monti chiarisce: il mio candidato in Lombardia è Albertini

Gabriele Albertini e Mario Monti MILANO -- Fine della farsa. Dopo la ridda di voci e inviti sul voto disgiunto ...