iscrizionenewslettergif
Sebino

Palpeggia un 14enne: commerciante condannato

Di Alessandra Raimondi30 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

LOVERE — Un uomo di 76 anni, proprietario di un negozio di articoli sportivi del Sebino, è stato condannato in primo grado a un anno e 10 mesi di reclusione per violenza sessuale su un ragazzo di 14 anni.

I fatti contestati risalgono al 13 giugno del 2011. Il ragazzino si era recato nel negozio con un amico. I due giovani, scorto un fucile a pompa, hanno chiesto di poterlo vedere da vicino. Il negoziante ha risposto con battute dal doppio senso e allusioni hard. Poi, dopo aver convinto il 14enne a seguirlo nel retrobottega e avergli mostrato un filmato a luci rosse, lo avrebbe palpeggiato intimamente.

Il ragazzo sconvolto ha lasciato il negozio con l’amico e ha raccontato l’accaduto a un agente della polizia locale che gli ha consigliato di sporgere denuncia.

Ieri mattina, durante l’udienza preliminare, il giudice Bianca Maria Bianchi ha emesso la condanna, concedendo al negoziante, incensurato, il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Gioca per 12 ore alle slot e perde 23mila euro

Slot machines LOVERE -- Ha giocato per 12 ore di seguito alle slot machines perdendo ben 23mila ...

Colpito durante la partita: giovane calciatore perde un rene

L'ambulanza SOVERE -- Un ragazzo di 21 anni, Michele Legrenzi di Sovere, è rimasto gravemente ferito ...