iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Dal pediatra solo fino a 7 anni: polemiche

Di Redazione30 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un pediatra

Un pediatra

Addio al pediatra dai sette anni in avanti. La proposta di abbandonare il medico dei bambini per quello degli adulti appena si compiono sette anni è contenuta nella bozza di Riordino delle Cure Primarie del ministro della Salute, Renato Balduzzi e della conferenza Stato-Regioni in vista del prossimo Patto per la Salute.

Inutile dire che l’iniziativa sta scatenando un’ondata di polemiche. I pediatri sono in rivolta, tanto da spingere il ministero della Salute a precisare che l’ipotesi è contenuta in “un documento tecnico dei Direttori degli Assessorati Regionali alla Sanità. Nel documento ministeriale sulle cure Primarie presentato al Tavolo Tecnico per il rinnovo del Patto per la Salute l’ipotesi assolutamente non è prevista, nè risulta che il documento sia stato trasmesso al ministero e che esista una sua validazione politica da parte delle stesse Regioni”.

“Una proposta sbagliata, fuorviante e pericolosa” hanno detto i pediatri, rappresentati da Alberto Ugazio, presidente della Sip (Società italiana di pediatria) che sottolineano come i medici di medicina generale, che garantiscono all’adulto un livello molto elevato di assistenza, “sono meno esperti dei pediatri in materia di bambini per il semplice motivo che ormai da 50 anni non se ne occupano più”.

Influenza: antifebbrili, non antibiotici, per i bambini

Curate l'influenza con antifebbrili, non antibiotici Via libera agli antifebbrili, no agli antibiotici, salvo prescrizione pediatrica. Per far fronte al virus dell'influenza, ...

Parti cesarei: oltre 4 su 10 sono ingiustificati

Parto cesareo Troppi parti cesarei in Italia. Un’indagine esperita dal Ministero della salute ha rivelato che un ...