iscrizionenewslettergif
Politica

Albertini attacca: le promesse di Maroni sono comiche

Di Redazione22 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gabriele Albertini

Gabriele Albertini

MILANO — Duro attacco di Gabriele Albertini nei confronti del candidato di Pdl-Lega in Regione Roberto Maroni. Commentando le frasi dette dal leghista in televisione, l’ex sindaco di Milano ha commentato: “Oggi Maroni in televisione minaccia anche ‘azioni di forza’ per realizzare il proprio sogno di trattenere il 75 per cento delle tasse al Nord. Finalmente getta la maschera e torna alla Lega dei tempi che furono”.

“Dopo i tentativi di Lega ‘in doppiopetto’ – ha proseguito Albertini – ecco il ritorno alle origini, a quella descamisada, puramente demagogica e secessionista. Il tono di Maroni è grottesco, più che minaccioso. Sembra un comico a fine carriera che ripete battute che non fanno più ridere nemmeno lui. A rendere questo spettacolo ancor più incredibile è il silenzio della sua coalizione”.

“Penso a Fratelli d’Italia, un partito che già nel nome porta un anelito di Patria e unità incompatibile con le parole del candidato leghista. Quanto al Pdl, anch’esso silente complice delle sparate delle camicie verdi, sembra che il suo acronimo sia diventato quello di Partito della Lega. Il Movimento Lombardia Civica – ha concluso Albertini – si appella a tutte le persone di buon senso, affinché la Regione non cada nelle mani irresponsabili di una coalizione che non sa nemmeno il motivo per il quale si è costituita”.

Bettoni presenta la sua lista a sostegno di Ambrosoli

Valerio Bettoni BERGAMO -- "Dopo 18 anni di Lega e Pdl è arrivato il momento di costruire qualcosa ...

Sondaggi: crescono Pdl e Lega, Monti al 15 per cento

Silvio Berlusconi MILANO -- A un mese dalle elezioni, il quadro politico vede il centrodestra riguadagnare terreno, ...