iscrizionenewslettergif
Bergamo

Educare alla legalità: incontro fra scuole e Guardia di finanza

Di Redazione21 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il colonnello Giovanni De Roma, comandante della Guardia di finanza di Bergamo

Il colonnello Giovanni De Roma, comandante della Guardia di finanza di Bergamo

BERGAMO – Il 22 gennaio 2013 alle ore 9 avrà luogo, presso l’aula magna dell’Istituto superiore Vittorio Emanuele II di Bergamo, piazzale degli Alpini, il primo incontro del progetto “Educazione alla legalità economica” proposto alle scuole bergamasche dalla Guardia di finanza – Comando provinciale di Bergamo e dall’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi).

L’incontro si svolge sulla base del protocollo d’intesa nazionale fra Guardia di finanza e ministero dell’Istruzione, che comprende anche il lancio del concorso “Insieme per la legalità”, nell’ambito di un programma pluriennale di attività riferite all’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”.

All’incontro di presentazione interverranno il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo, Patrizia Graziani e il comandante provinciale della Guardia di finanza di Bergamo, colonnello Giovanni De Roma.

“E’ molto importante sensibilizzare e far maturare nelle giovani generazioni il valore della legalità anche in campo economico-finanziario abituandosi a stili di vita positivi, come persone e cittadini, per un percorso di cittadinanza attiva e responsabile” – ha sottolineato Patrizia Graziani.

“L’interesse suscitato nelle scuole bergamasche da questo progetto, a prosecuzione di una pluriennale collaborazione tra l’Ufficio Scolastico e la Guardia di Finanza, conferma quanto sia fondamentale una stretta sinergia tra scuola, famiglia e istituzioni, per aiutare i giovani ad assumere comportamenti più rispondenti alle esigenze della convivenza civile in una società sempre più complessa”.

Per il comandante Giovanni De Roma “l’iniziativa s’inserisce in un contesto già sperimentato con successo negli anni passati ed è volta, principalmente, ad affermare il messaggio della convenienza della legalità economico-finanziaria, stimolando nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo quale organo di polizia vicino ai cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche”.

Quest’anno, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, al progetto è stato abbinato un concorso a premi denominato “Insieme per la legalità”, teso a favorire negli studenti l’espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso la rappresentazione grafico-pittorica e la produzione video-fotografica.

Il 3 febbraio a Bergamo il musical “Aladin”

Una scena di Aladin BERGAMO -- Arriva a Bergamo il prossimo 3 febbraio "Aladin". Lo spettacolo, che unisce commedia ...

Bike sharing: ampliamento per la stazione di P.zza Matteotti

Le biciclette del bike sharing BERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb comunica che a partire da giovedì 24 gennaio ...