iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ubi: Zanetti lascia dopo 28 anni. Corsa alla successione

Di Redazione16 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Emilio Zanetti

Emilio Zanetti

BERGAMO — Dopo 28 anni alla guida di Ubi banca il presidente Emilio Zanetti, 81 anni, ha deciso di passare il timone e non ricandidarsi nel comitato di gestione del quinto gruppo bancario italiano per attivi (132 miliardi) e sportelli (1.800).

Il presidente del consiglio di gestione non si ripresenterà dunque al prossimo rinnovo dei vertici di Ubi Banca. Zanetti manterrà ancora per un anno la presidenza della Popolare di Bergamo, fino alla scadenza naturale del mandato nel 2014.

Ora si apre la gara alla successione. La governance del gruppo bancario è condizionata dall’anagrafe, mentre nell’azionariato c’è malcontento. Il titolo nell’ultimo periodo è sprofondato non solo a causa della crisi. Secondo l’Associazione azionisti Ubi pesano molto anche le scelte gestionali che ha assottigliato la redditività.

In gioco, le poltrone principali del gruppo più la scelta di altri 22 consiglieri di sorveglianza e altri 9 di gestione tra cui il consigliere delegato, carica oggi ricoperta da Victor Massiah.

Le grandi manovre sono già cominciate. Il pole per la successione a Zanetti c’è Giorgio Jannone, deputato del Pdl. Ma non è da escludere la candidatura del notaio Armando Santus.

Alla presidenza del comitato di gestione potrebbe spuntarla Andrea Moltrasio, che potrebbe stringere un asse con Jannone e i cuneesi. Ma dovrà vedersela con Franco Polotti, presidente del Banco Brescia.

Bergamo: ecco dove conviene comprare casa

Dove conviene comprare casa a Bergamo BERGAMO -- Nella prima parte del 2012, i prezzi delle abitazioni a Bergamo sono diminuiti ...

Rissa per la strada: denunciati 3 parcheggiatori abusivi

La polizia locale BERGAMO -- Si stavano azzuffando per il ottenere il diritto esclusivo di parcheggiatore abusivo di ...