iscrizionenewslettergif
Esteri

Los Roques: squilla il cellulare di uno dei dispersi

Di Redazione14 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'arcipelago di Los Roques, in Venezuela

L’arcipelago di Los Roques, in Venezuela

LOS ROQUES, Venezuela — Riprende corpo l’ipotesi di un dirottamento per l’aereo con a bordo Vittorio Missoni e altri tre italiani sparito il 4 gennaio scorso sulla rotta Los Roques-Caracas. Secondo quanto riferisce il settimanale Oggi, domenica 6 gennaio, alle 10.30, un amico degli italiani ha chiamato da Londra i telefonini di tutti e quattro. Ebbene, quello di Elda Scalvenzi ha fatto registrare una decina di squilli a vuoto, poi è scattata la segreteria telefonica.

“Nessuno ha risposto. Sono stati vani, nei giorni successivi, i tentativi di riprendere la linea”. E’ quanto si legge nell’articolo pubblicato dal giornale.

“Quello di domenica 6 – osserva il settimanale – è il secondo segnale di vita telefonico nel nuovo mistero di Los Roques: alcune ore dopo la scomparsa dei quattro, infatti, Pietro, il figlio maggiore dell’industriale bresciano Guido Foresti, ha ricevuto nel cuore della notte di sabato 5 gennaio un sms dal cellulare del padre Guido: sono di nuovo contattabile. Chiama ora”.

“Aumenta quindi il sospetto che l’aereo con Vittorio Missoni non sia caduto, ma sia stato dirottato” conclude il giornale.

Pakistan, giovedì nero: 120 morti in attentati

L'attentato a Quetta QUETTA, Pakistan -- E' di 84 morti il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, di un attentato ...

Usa, allarme influenza: morti 20 bambini

Allarme influenza negli Usa NEW YORK, Usa -- Sono forti le preoccupazioni delle autorità sanitarie per l'epidemia di influenza ...