iscrizionenewslettergif
Bergamo

Smog, Legambiente: a Bergamo dati preoccupanti

Di Alessandra Raimondi8 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo sotto una cappa di smog

Bergamo sotto una cappa di smog

BERGAMO — Novantanove giorni “neri” contro i 35 consentiti dalle normative europee. Secondo quanto rilevato da Legambiente, su dati forniti dall’Arpa Lombardia, la città di Bergamo sarebbe più che malata d’inquinamento.

Il limite di inquinamento da Pm10 consentito è di 50 microgrammi al metro cubo. La normativa europea consente di oltrepassare questa soglia per un massimo di 35 giorni l’anno. Ebbene, Bergamo lo scorso anno l’avrebbe superato per 99 volte. Dati migliori, rispetto all’anno precedente, per carità, come ha precisato l’assessore comunale all’Ambiente Massimo Bandera. Ma pur sempre preoccupanti, sostengono gli ambientalisti.

Per Legambiente sono necessarie e urgenti tre azioni: l’obbligo delle termovalvole ai caloriferi che è stato posticipato; un miglioramento del Piano urbano del traffico; e infine maggiori controlli sulle auto obsolete in circolazione.

Secondo quanto rilevato dagli ambientalisti, la centralina Arpa di Via Meucci avrebbe rilevato inquinamento oltre i limiti per 64 volte nel 2012, contro le 86 dell’anno precedente. Mentre le emissioni di Pm2,5, più pericoloso del Pm10 in quanto sua frazione, hanno registrato una media annua di 27 microgrammi al metro cubo. Dato vicino all’obiettivo prefissato per il 2015 che è di 25 microgrammi.

La centralina che registra i dati più preoccupanti rimane quella in via Garibaldi con 98 giorni “neri” all’anno.

Si fingono carabinieri, ma la nonna non abbocca

Nuovo tentativo di truffa ai danni di un'anziana BERGAMO -- Un finto carabiniere in borghese ha cercato di introdursi nella casa di una ...

Ragazza violentata in Santa Caterina: caccia all’aggressore

La zona in cui è avvenuta la violenza sessuale BERGAMO -- Gli investigatori della squadra mobile di Bergamo stanno stringendo il cerchio intorno all'autore ...