iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Aeroporto: Azzano chiede verifica sui dati del rumore

Di Redazione8 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'aeroporto di Orio al Serio

L’aeroporto di Orio al Serio

AZZANO SAN PAOLO — “Alla luce delle incongruenze risultate dal sistema di monitoraggio del rumore aeroportuale, auspichiamo che i Comuni e gli enti che fanno parte della Commissione aeroportuale dello scalo di Orio al Serio si attivino per richiedere l’intervento da parte del ministero dell’Ambiente affinché possa essere verificata la rispondenza delle reti di monitoraggio”. La richiesta arriva dall’assessore all’Ambiente di Azzano San Paolo Massimo Bonati.

In un comunicato stampa, l’assessore precisa che l’Istituto superiore per la ricerca ambientale Ispra “si è dichiarato disponibile, se richiesto dalla Commissione aeroportuale di Orio, ad intervenire per verificare la rispondenza del sistema di monitoraggio, come già avvenuto per altri aeroporti come quello di Venezia”.

Da qui l’appello agli altri Comuni perchè facciano parte della cordata.

“Il modello Inm – precisa sempre l’assessore Bonati – ha registrato dati diversi rispetto alle centraline installate sul territorio in tre punti. Nel caso di Azzano San Paolo, per esempio, la centralina ha rilevato valori che si discostano dal modello di 2,5 decibel, ben oltre il valore di un decibel espresso dalla circolare dell’Enac”.

“Il Comune di Azzano intende andare a fondo sulla questione, per far sì che si arrivi ad elaborare un sistema che possa garantire la veridicità e la correttezza dei dati” conclude l’assessore.

Ubriaco guida contromano e provoca frontale

Un'ambulanza ALBANO SANT’ALESSANDRO -- Era ubriaco e guidava contromano. Così un ventiduenne di Seriate ha provocato ...

Ryanair, niente fuga dall’Italia: rispetteremo le leggi

Un aereo della Ryanair BERGAMO -- Niente fuga dall'Italia per la compagnia irlandese Ryanair, dopo le accuse sul pagamento ...