iscrizionenewslettergif
Bassa

Cologno, barriera contro l’insediamento dei nomadi

Di Alessandra Raimondi4 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cologno al Serio

Cologno al Serio

COLOGNO AL SERIO — Quando ha saputo dell’arrivo di una carovana di nomadi, il Comune di Cologno al Serio è corso subito ai ripari. Memore delle brutte esperienze passate, l’amministrazione comunale ha deciso di sbarrare la strada a qualunque insediamento nella cosiddetta area Pip, lungo la provinciale Francesca.

Dalle parti di Cologno sono diventate celebri le conseguenze dell’ultima sosta dei nomadi che risale a due anni fa. Si erano insediati nell’area Pip lasciandola in condizioni davvero precarie alla loro partenza.

Stavolta l’amministrazione non è stata magnanima. Avvisata per telefono del nuovo arrivo dagli stessi nomadi, ha deciso di intervento di prevenzione. Gli operai del Comune e la Polizia locale hanno costruito un ostacolo di cemento all’ingresso dell’area e scaricato tonnellate di terra nei piazzali.

Risultato: i nomadi non si sono persi d’animo e hanno deciso di accamparsi in un’altra area industriale, a sud di Cologno, al confine con Morengo.

Il Comune in quella zona non ha potuto intervenire. Ma spera che in futuro, collaborando anche con i privati, si riescano a mettere in atto degli accorgimenti per prevenire il nomadismo abusivo.

Alessandra Raimondi

“Bonnie & Clyde” locali tentano rapina al panificio

Una pattuglia dei carabinieri MOZZANICA -- Faceva da palo al convivente mentre questi rapinava un panificio di Mozzanica. Una ...

Nigeriano si denuda scappando: acciuffato dai vigili

Atti osceni a Romano di Lombardia ROMANO DI LOMBARDIA – Per scappare più velocemente dagli agenti della Polizia Locale ha pensato ...