iscrizionenewslettergif
Bassa

“Bonnie & Clyde” locali tentano rapina al panificio

Di Alessandra Raimondi3 gennaio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una pattuglia dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri

MOZZANICA — Faceva da palo al convivente mentre questi rapinava un panificio di Mozzanica. Una cinquantenne di Vaprio d’Adda, con precedenti penali, è finita di nuovo in manette.

I “Bonnie & Clyde” nostrani hanno tentato un furto a una panetteria di via Moriggi. Ma non hanno messo in conto la presenza della titolare che, in attesa della riapertura pomeridiana, era nel retrobottega a schiacciare un pisolino.

La donna si era coricata da mezz’ora quando, intorno alle 14 ha sentito dei rumori provenire dal negozio. Pensando fossero figlio e marito si è svegliata e ha sorpreso il bandito che subito si è dato alla fuga.

Fortuna ha voluto che proprio in quel momento passasse per strada una gazzella dei Carabinieri di Caravaggio. I militari hanno seguito l’uomo che saliva in macchina dove lo stava aspettando la 50enne.

Ne è nato un inseguimento per le vie del paese. Ad un certo punto, in via Guzzasete, il bandito è sceso dall’auto e si è dileguato a piedi. La donna invece è rimasta nell’abitacolo, dove è stata bloccata e arrestata.

Il giudice ha convalidato l’arresto e la custodia cautelare in carcere. Il processo si terrà il 16 gennaio.

Treviglio, false dichiarazioni per avere aiuti comunali

Il municipio di Treviglio TREVIGLIO -- Per ottenere il contributo di 400 euro del Comune, a cui non avevano ...

Cologno, barriera contro l’insediamento dei nomadi

Cologno al Serio COLOGNO AL SERIO -- Quando ha saputo dell'arrivo di una carovana di nomadi, il Comune ...