iscrizionenewslettergif
Italia

Pescatore trova resti di una donna in un canale

Di Redazione30 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La centrale di Moglia di Sermide

La centrale di Moglia di Sermide

MANTOVA — Era andato a pescare come ogni domenica, ma stavolta ha fatto un macabro ritrovamento: i resti del cadavere di una donna sui 30-35 anni.

E’ stata una giornata che non dimenticherà facilmente un pescatore di Mantova. L’uomo questa mattina ha trovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione nel canale di bonifica a Moglia di Sermide, nel Mantovano.

I resti sono affiorati dall’acqua, vicino alla riva. Si trovavano a poca distanza dalle idrovore che pescano acqua dal fiume Po.

Subito l’uomo ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco hanno recuperato il cadavere.

Nel frattempo i carabinieri hanno avviato le indagini. I resti, che sarebbero rimasti in acqua per 6-8 mesi,  apparterrebbero a una donna di età compresa fra i 30 e i 35 anni.

Serviranno altre indagini scientifiche per cercare di risalire all’identità della donna.

Parroco ucciso: soffocato con nastro adesivo

Don Mario Del Becaro trovato morto in canonica PISTOIA -- E' morto soffocato dal nastro adesivo. E' questo l'esito dell'autopsia sul corpo di ...

Guida alpina muore precipitando in un burrone

Guida alpina muore cadendo in un burrone MASSA CARRARA -- Drammatico incidente questo pomeriggio durante un'escursione in montagna sulle Alpi Apuane. Una ...