iscrizionenewslettergif
Italia

Ex calciatore trova resti di una donna in riva al Po

Di Redazione28 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Po in provincia di Pavia

Il Po in provincia di Pavia

PAVIA — Macabro ritrovamento questo pomeriggio sulla riva pavese del Po. Un ex calciatore del Milan, che stava passeggiando lungo il fiume, ha ritrovato le ossa di una donna.

Enrico Lanzi, 59 anni, ex rossonero che ha giocato anche nel Varese e nel Perugia, abita a Spessa Po (in provincia di Pavia). Questo pomeriggio stava passeggiando sulla riva con il suo cane. E’ stato proprio l’animale a segnalare al padrone la presenza delle ossa, accanto alle quali è stato ritrovata una maglietta intima.

Secondo l’autopsia del cadavere effettuata dall’Istituto di medicina legale di Pavia, le ossa sarebbero rimaste in acqua per diversi mesi.

Stando alle indagini apparterrebbero a una donna tra i 35 e i 50 anni. Il cadavere, si trovava sulla riva del fiume a circa settecento metri dal ponte di Spessa Po (Pavia).

Al momento del rinvenimento, si era ipotizzato che fosse il corpo di una adolescente. Dall’esame non risultano segni di violenza.

Omicidio di Rozzano: fermato fratello della vittima

i carabinieri MILANO -- L'avrebbe uccisa perché lo aveva pescato a rubare 500 euro dai cassetti di ...

Due settimane in hotel: coppia fugge senza pagare il conto

Coppia non paga il soggiorno di 17 giorni in albergo LIVORNO -- Hanno soggiornato per 17 giorni in un hotel della Toscana.  Ma all'atto di ...