iscrizionenewslettergif
Bassa

Muore nelle acque gelide dell’Adda dopo cena natalizia

Di Alessandra Raimondi25 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il corpo è stato trovato dai sommozzatori

Il corpo è stato trovato dai sommozzatori

CISERANO — Drammatica morte per un 44enne di origini marocchine, Haudouch Hamid, da anni residente a Ciserano. L’uomo, nella sera di venerdì, è caduto nelle acque gelide dell’Adda, dopo una cena natalizia con i colleghi di lavoro.

L’uomo lavorava come operaio alla Vitre di Solza. Venerdì sera, dopo aver cenato con i colleghi in un ristorante in riva al fiume, a Trezzo, ha lasciato il locale.

Era circa la una e Hamid a bordo della sua auto deve aver sbagliato strada imboccando la via Alzaia, che costeggia il fiume, buia e avvolta dalla nebbia.

L’uomo ha cercato di tornare indietro. Facendo retromarcia la macchina è rimasta in bilico sulla sponda del fiume. Sceso per controllare la situazione, il poveretto è finito nelle acque gelide, morendo assiderato.

La moglie non vedendolo tornare sabato mattina ha chiamato i colleghi che sono immediatamente corsi ha cercarlo.

Il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato intorno alle 20 di sabato sera. La salma, riconosciuta dai familiari,  si trova all’istituto di medicina legale di Milano in attesa di una probabile autopsia.

Alessandra Raimondi

Imprenditore trovato morto in ditta dai dipendenti

L'ambulanza VERDELLO -- I dipendenti l'hanno ritrovato solo il mattino dopo. Il titolare dell'azienda "Brunner Service" ...

Ruba una borsetta: ladro incastrato dall’iPhone

Un iPhone ARZAGO D’ADDA -- Le hanno rubato la borsetta, ma grazie allo smartphone che vi era ...