iscrizionenewslettergif
Economia

Crollo dei consumi per negozi e ipermercati

Di Redazione21 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Crollo dei consumi

Crollo dei consumi

MILANO — Le vendite al dettaglio a ottobre registrano una caduta dell’1 per cento rispetto a settembre del 3,8 su base annua. Lo rileva l’Istat, sottolineando che si tratta del quarto calo mensile consecutivo e del settimo tendenziale. In termini congiunturali ad andare peggio è l’alimentare (-1,3 per cento).

Le vendite al dettaglio nei primi dieci mesi del 2012 risultano in calo dell’1,9, a confronto con lo stesso periodo dello scorso anno.

In calo rispetto a settembre risulta anche il comparto del non ‘food’ (-1), che su base annua segna la contrazione più forte, in ribasso del 4, a fronte del -2,9 per cento registrato per l’alimentare. In particolare l’Istat fa notare le forti perdite subite a ottobre, su base annua, dai settori dei ‘supporti magnetici, strumenti musicali’ (-11,6), degli ‘elettrodomestici, radio, tv e registratori’ (-6,6), dei ‘giochi, giocattoli, sport e campeggio’, oltre che delle ‘calzature, articoli in cuoio e da viaggio’ (-6,3 per entrambi i gruppi). L’Istituto di statistica ricorda come per vendite al dettaglio si intendi il valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi.

A ottobre le vendite al dettaglio crollano anche per la grande distribuzione, in discesa del 4,8 per cento su base annua. Si salva solo il discount alimentare (+0,6), mentre tutte le altre tipologie sono in perdita, dagli ipermercati (-6,7) ai supermercati (-2,6). Lo rileva l’Istat, aggiungendo che per i piccoli negozi si registra una diminuzione del 3 per cento sempre in termini tendenziali.

Tassa rifiuti, arriva la Tares: aumenti di 80 euro

Aumenta la tassa rifiuti ROMA -- Non bastava l'Imu, ora arriva anche la Tares, la nuova tassa sui rifiuti ...

Galassi: contratti secondo le vere esigenze delle aziende

Paolo Galassi, presidente della Fondazione Confapi BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questa lettere inviata a Bergamosera dal presidente della Fondazione Confapi ...