iscrizionenewslettergif
Italia

Sindaco scavalca il cancello e muore infilzato

Di Redazione19 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sindaco resta infilzato sul cancello

Sindaco resta infilzato sul cancello

BRESCIA — Stava cercando di scavalcare la cancellata di casa sua ma è rimasto infilzato. E’ stata una morte atroce quella di Dario Ciapetti, sindaco 47enne di Berlingo in provincia di Brescia.

La disgrazia è avvenuta domenica mattina mentre l’uomo tornava dal jogging. Il primo cittadino aveva lasciato come sempre le chiavi di casa sopra il pilastro in cemento del cancello. Per prenderle è salito sul muretto con un piede, e con l’altro sopra il contatore del metano. Ma il ghiaccio e la neve hanno reso scivoloso l’appoggio ad un piede.

Il poveretto è scivolato sull’inferriata acuminata, cadendo poi nella neve, dove ha perso subito i sensi ed è rimasto un’ora senza che nessuno si accorgesse di quanto accaduto.

Il ferro appuntito gli si è conficcato sotto l’ascella, recidendogli un’arteria. Ciapetti è rimasto in ipotermia che ha aggravato l’emorragia. Inutile il lungo intervento chirurgico subito all’ospedale di Chiari. La morte è sopraggiunta lunedì alle 16.

Maltrattamenti a disabili: 7 infermieri arrestati

I carabinieri in azione CHIAVARI -- Sette infermieri di una casa di riposo della Valfontanabuona, entroterra di Chiarvari sono ...

Beccata in frontiera con 80mila euro nel reggiseno

La frontiera di Como-Chiasso COMO -- Cosa non s'inventa per sfuggire ai controlli della Guardia di finanza alla frontiera ...