iscrizionenewslettergif
Esteri

Israele promette: attacco all’Iran nel 2013

Di Redazione19 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Netanyahu nel discorso alla Nazioni Unite

Netanyahu nel discorso alla Nazioni Unite

GERUSALEMME, Isreale — L’attacco all’Iran è programmato per il 2013. Lo ha ribadito il premier Benjamin Netanyahu mentre si avvicinano le elezioni anticipate in Israele.

Netanyahu ha confermato la “linea rossa” tracciata a settembre alle Nazioni Unite, secondo la quale entro il prossimo autunno Teheran sarà in possesso di abbastanza uranio arricchito e di sufficienti capacità tecniche per costruire la bomba atomica.

“Una volta che supereranno la soglia dell’uranio arricchito per realizzare un ordigno, le opportunità di fermare il programma nucleare militare iraniano si saranno ridotte drammaticamente”, sostiene il premier israeliano, sottolineando come “l’Iran è ora due mesi e mezzo più vicino a superare quel limite”.

“Questo rappresenta senza dubbio una grande sfida che dovremo affrontare il prossimo anno” ha aggiunto Netanyahu.

Nel frattempo procedono i colloqui tra l’Iran e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), che ieri ha inviato nuovamente i suoi rappresentanti a Teheran. L’Aiea ha fatto sapere di puntare a raggiungere un accordo per un “approccio strutturato” alla risoluzione dei dubbi che ancora circondano il dossier e a ottenere un più ampio accesso ai siti nucleari iraniani e alle persone che lavorano al programma per i suoi ispettori.

Profezia Maya: in Cina le sfere anticatastrofe

Le sfere anticatastrofe PECHINO, Cina -- L'apocalisse del 21 dicembre è vicina, sostengono i seguaci della profezia Maya. ...

Travestita da infermiera rapisce neonato: ritrovato

Ritrovato il neonato rapito in Francia NANCY, Francia -- E' stato ritrovato sano e salvo il piccolo Lucas, il neonato rapito ...