iscrizionenewslettergif
Provincia

Metalmeccanici: 250 aziende bergamasche in crisi

Di Alessandra Raimondi18 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Settore metalmeccanico ancora in crisi

Settore metalmeccanico ancora in crisi

BERGAMO — A pochi giorni dalla fine del 2012, il segretario generale provinciale della Fiom-Cgil, Eugenio Borella, ha illustrato le tendenze di questi mesi nell’utilizzo degli ammortizzatori sociali e presentato gli ultimi dati mensili su cassa integrazione ordinaria, cassa straordinaria e in deroga in corso, mobilità e numero di lavoratori coinvolti in 280 aziende metalmeccaniche del territorio orobico.

Dai dati risulta che dal 2010 più di 1700 lavoratori metalmeccanici ogni anno sono rimasti disoccupati. Le aziende coinvolte ad oggi sono 280, in costante aumento. In queste aziende ben 11.535 dipendenti usufruiscono di ammortizzatori sociali.

Per il sindacato i dati emersi sono preoccupanti. Nel 2012 circa l’80 per cento della forza lavoro del settore metalmeccanico è stata coinvolta dalla crisi. In media si parla di 231 aziende e quasi 9400 dipendenti.

Il settore, secondo la Cgil, è in continua sofferenza. Ad oggi le aziende in cassa integrazione ordinaria sono 201. Trentasei quelle in straordinaria, mentre 20 stanno utilizzando la cassa in deroga. Altre 13 sono coinvolte in iniziative di solidarietà e 10 in mobilità.

Assalti in moto: beccato il “ladro del casello”

La polizia stradale CAPRIATE SAN GERVASIO-- Dopo un lungo lavoro di indagini basato sulle immagini ricavate dalle telecamere ...

Truffa falsi addetti Enel: allarme in Bergamasca

Occhio ai falsi addetti dell'Enel BERGAMO -- "Ci sono arrivate segnalazioni di truffe ad opera di sconosciuti che spacciandosi per ...