iscrizionenewslettergif
Bassa

Anziano col vizio della truffa condannato a 10 anni

Di Alessandra Raimondi18 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri

I carabinieri

ROMANO DI LOMBARDIA — “Il lupo perde il pelo ma non il vizio”: il proverbio sembra calzare perfettamente alla vicenda di un 76enne di Romano, agli arresti domiciliari, e pescato nuovamente dai carabinieri di Treviglio dopo aver messo a segno tre truffe nei mesi scorsi.

L’uomo, nato a Milano ma residente a Romano di Lombardia, è un pluripregiudicato già noto alla giustizia per truffa e ricettazione.

Tra il 1997 e il 2006 aveva messo a segno diversi colpi nelle province di Bergamo, Brescia, Milano, Parma, Pavia, Piacenza e Cremona. Il suo pezzo forte era comprare qualsiasi tipo di merce, pagandola con assegni scoperti e rivendendola velocemente ad ignari compratori.

L’uomo era finito ai domiciliari per problemi di salute. Ma a quanto pare questo non gli ha impedito di riprovarci. Nei mesi scorsi avrebbe compiuto tre truffe ai danni di un produttore di formaggi della zona di Treviglio.

Sempre identica la tecnica adottata: prima ha comprato forme di Grana padano per migliaia di euro pagandole in assegni scoperti. Poi le ha rivendute in un attimo a terzi.

I Carabinieri però hanno scoperto l’inganno. E così l’uomo è stato processato per direttissima e condannato a 10 anni di carcere, con la revoca dei domiciliari.

Quando i militari si sono presentati al suo uscio, l’uomo ha avuto un malore. Portato in ospedale a Romano, è stato poi dimesso e ora si trova nel carcere di via Gleno. Le sue condizioni di salute, tuttavia, consigliano una forma di detenzione più leggera.

Ex postino di Stezzano trovato morto nella sua auto

L'interno dell'ambulanza VERDELLO -- Era uscito di casa per alcune commissioni venerdì, ma non ha più fatto ...

Poste Cavernago: chiuse, aperte o razionalizzate?

Ufficio postale chiuso? Mistero a Cavernago CAVERNAGO -- Aperte, chiuse o razionalizzate? E' mistero fitto sulla sorte delle poste di Cavernago. ...