iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ospedale, trasloco pronto: la neve non spaventa

Di Redazione14 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il nuovo ospedale di Bergamo

Il nuovo ospedale di Bergamo

BERGAMO — Ci siamo. Al trasloco degli Ospedali Riuniti di Bergamo da Largo Barozzi alla nuova sede al parco della Trucca mancano solo due giorni. Nonostante la struttura abbia ricevuto l’accreditamento dall’Asl per l’80 per cento, il direttore generale dei Riuniti Carlo Nicora fa sapere che c’è tutto ciò che serve per far funzionare la nuova struttura ospedaliera.

Via libera al trasloco, dunque, che inizierà sabato 15 dicembre. Saranno trasferiti 100 pazienti al giorno per sei giorni. Le operazioni partiranno alle 8.30 del mattino e termineranno intorno alle 16. Per questo ai familiari dei malati sarà chiesto di effettuare visite ai propri cari solo a partire dalle 18.30.

Il trasferimento dei pazienti è stato organizzato nei minimi dettagli. D’altronde è la parte più delicata di tutta l’operazione. Ci sano infatti ben 52 pazienti provenienti dalla terapia intensiva e diversi neonati che necessitano di intubazione. Inoltre non bisogna dimenticare che i Riuniti sono un ospedale di terzo livello ospitante, al momento, 7 pazienti che hanno subito trapianti.

Il trasporto avverrà mediante autocolonne così formate: due auto di servizio faranno da apripista e due chiuderanno la carovana di tre-quattro ambulanze alla volta. Il primo giorno toccherà a 35 degenti di ematologia e oncologia, di cui 20 immunodepressi; ai pazienti psichiatrici e a 60 neonati con le loro mamme.

“Ai 600 pazienti va la nostra massima attenzione – assicura Nicora – durante il trasferimento avremo il supporto del 118 di Bergamo, che comunque non tralascerà le attività ordinarie. Altro importante supporto arriva dalle associazioni di volontariato che saranno al nuovo ospedale per agevolare gli arrivi”.

La complessità dell’operazione è enorme. E sui dipendenti che nei giorni precedenti avevano firmato una petizione per rimandare l’apertura del nuovo ospedali, per motivi di tempo e organizzazione, a inizio gennaio, Nicora afferma “nessuno ha voluto remare contro a questo trasloco. Anzi, tutti hanno lavorato duramente per arrivare a raggiungere l’obiettivo prefissato. Questo dimostra l’eccellenza e l’alta responsabilità dei nostri collaboratori”.

Una settimana di trasloco a partire da sabato 15, ma sarà solo dal 7 gennaio che riaprirà tutta l’attività chirurgica e ambulatoriale rendendo l’attività sanatoria completa. Dal 21 dicembre, insieme al pronto soccorso sarà attivo anche l’eliporto autorizzato 24 ore su 24.

Già da sabato saranno attive 15 sale operatorie, di cui 2 per il parto e 3 per l’emodinamica. Da venerdì prossimo saliranno a 21 a cui se ne aggiungeranno altre 12 il 27 dicembre.
Per quanto riguarda il pronto soccorso, questo resterà in funzione fino a mercoledì, il trasferimento avverrà giovedì. In quella giornata, coloro che si recheranno al pronto soccorso con la propria macchina potranno appoggiarsi alle altre strutture DEA: il Bolognini di Seriate, l’Ospedale di Treviglio e la Clinica Gavazzeni a Bergamo.

Nel frattempo per reperire informazioni da sabato sarà attivo il nuovo sito dell’ospedale www.hpg23.it che darà tutte le informazioni di servizio. Inoltre tutte le attività di supporto di gestione delle grandi emergenze sono già state allertate e resteranno disponibili fino al 7 gennaio.

“Il primo pensiero va ai collaboratori, funzionari e tecnici Asl, che hanno lavorato in maniera esemplare in sinergia dalla mattina alla sera. E che hanno fatto tutte le verifiche necessarie che consentono di avviare il trasferimento in sicurezza. A loro va il mio primo grazie” afferma il direttore generale dei Riuniti. “Il secondo grazie va agli infermieri, medici e tecnici presenti nel nuovo ospedale per metterlo in funzione prima del trasloco”.

“La neve? Speriamo che non ci sia. Ma anche se nevicasse noi siamo pronti. Non sarebbe d’ostacolo a questa grande operazione che tutti abbiamo preparato grande attenzione e cura nonostante la complessità del progetto” conclude Nicora.

Alessandra Raimondi

Assegnazione alloggi pubblici, oltre metà irregolare: 20 denunce

La Guardia di finanza in azione BERGAMO -- La Guardia di Finanza di Bergamo, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica Giancarlo ...

Trasloco ospedale: le modifiche agli autobus Atb

Gli autobus Atb BERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb rende noto che a partire da lunedì 17 ...