iscrizionenewslettergif
Poesie

“Non voglio” di Margherita Guidacci

Di Redazione12 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Tutti i vostri strumenti hanno nomi bizzarri
e difficili, ma io vedo chiaro
e so che in fondo sono solamente
metri e gessetti con cui misurate
e segnate – segnate e misurate
senza stancarvi.

Sfilate spilli di tra le labbra, come una sarta:
me li appuntate sull’anima
e dite: “Qui faremo un bell’orlo.
Dopo starai tanto meglio”.

Io non voglio che mi tagliate un pezzo d’anima!
Se ne ho troppa per entrare nel vostro mondo,
ebbene, non voglio entrarci.

Sono un poeta: una farfalla, un essere
delicato, con ali.
Se le strappate, mi torcerò sulla terra,
ma non per questo potrò diventare
una lieta e disciplinata formica.

“Poeta nel tramonto” di Antonio Machado

"Poeta nel tramonto" di Antonio Machado Nuda è la terra, e l'anima ulula contro il pallido orizzonte come lupa famelica. Che ...

“Filastrocca di Santa Lucia”

Santa Lucia Questa é la notte di Santa Lucia senti nell'aria la sua magia. Lei vola veloce col ...