iscrizionenewslettergif
Italia

Fondazione Meeting di Rimini: sequestrato un milione in beni

Di Redazione12 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il meeting di Rimini di Comunione Liberazione

Il meeting di Rimini di Comunione Liberazione

RIMINI — La Guardia di finanza di Rimini ha sequestrato beni per un milione di euro tra immobili e saldi attivi, risultanti dai rapporti bancari intestati alla Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli nonchè ad alcuni amministratori, dirigenti e funzionari amministrativi della stessa Fondazione.

Il provvedimento è arrivato al termine di un’articolata indagine coordinata dalla Procura di Rimini. L’ipotesi di reato è ruffa aggravata per il conseguimento di erogazione pubbliche.

L’inchiesta è partita da alcuni controlli fiscali effettauti dalla polizia tributaria sulla “Fondazione Meeting per l’amicizia fra i Popoli” che organizza il grande summit annuale di Comunione e liberazione.

A finire indagati,un amministratore, il direttore generale ed il responsabile amministrativo della Fondazione. Secondo l’accusa a vario titolo, avrebbero responsabilità nell’ideazione e nella realizzazione del disegno che avrebbe permesso al Meeting di ottenere le contribuzioni illecite.

La Fondazione, inoltre, è stata segnalato all’autorità giudiziaria in ordine alla responsabilità amministrativa per fatto illecito di propri dipendenti.

Ospedali, tagli: nel Lazio a rischio novemila posti letto

Nel Lazio sono a rischio quasi novemila posti letto ROMA -- Oggi a Roma, davanti alla sede della Regione Lazio, quaranta sigle sindacali e ...

Perde il lavoro, idraulico si impicca

La polizia TORINO -- L'ennesimo dramma che tocca un lavoratore colpito dalla crisi. Un idraulico di Torino, ...