iscrizionenewslettergif
Bergamo

Confartigianato Imprese: Merletti nuovo presidente

Di Alessandra Raimondi11 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giorgio Merletti

Giorgio Merletti

BERGAMO — Giorgio Merletti è il nuovo presidente di Confartigianato Imprese per il quadriennio 2012-2016. E’ stato eletto oggi dall’assemblea della confederazione che rappresenta 700.000 artigiani e piccole imprese.

Il nuovo presidente sarà affiancato dai vicepresidenti Claudio Miotto, Rosa Gentile e Marco Granelli.

Merletti è nato ad Arsago Seprio, in provincia di Varese, nel 1951. Laureato in architettura, è imprenditore nel settore della falegnameria. Dal 1990 ha maturato anche una lunga esperienza di amministratore pubblico a livello locale, culminata con l’incarico di sindaco del Comune di Arsago Seprio dal 2004 al 2009.

Merletti succede a Giorgio Guerrini, che ha guidato la confederazione dal 2004 e al quale il neo presidente ha rivolto il ringraziamento di Confartigianato per l’impegno dedicato, in questi 8 anni, alla valorizzazione e allo sviluppo dell’artigianato e delle piccole imprese.

Un impegno che Merletti ha dichiarato di voler onorare, indicando le linee dell’azione confederale. “In questa difficile fase della nostra economia – ha sottolineato – serve uno sforzo eccezionale per costruire un contesto favorevole alle potenzialità imprenditoriali del nostro Paese, per irrobustire il tessuto produttivo dell’artigianato e delle piccole aziende, per migliorarne la capacità competitiva e consentire loro di uscire dalla crisi”.

Merletti ha poi citato le imminenti scadenze elettorali  “che richiedono il nostro impegno di elaborazione di proposte da rivolgere alla politica per difendere e valorizzare 4,3 milioni di micro e piccole imprese italiane che danno occupazione a 9,8 milioni di addetti. In particolare, le imprese artigiane sono 1,4 milioni e danno lavoro a 3,2 milioni addetti. Le micro e piccole imprese rappresentano il 98,2 per cento del totale delle aziende italiane e il 58,9 per cento degli addetti, contribuiscono al 38 per cento del fatturato totale delle imprese, al 41,2 per cento del valore aggiunto e al 40,4 degli investimenti”.

L’assemblea di Confartigianato ha provveduto altresì ad eleggere i componenti della giunta esecutiva. Il nuovo presidente ha confermato la fiducia a Cesare Fumagalli nell’incarico di segretario generale di Confartigianato.

Il presidente dell’Associazione artigiani di Bergamo, Angelo Carrara, ha commentato così l’elezione di Giorgio Merletti a presidente di Confartigianato Imprese : “Sono felice per la nomina dell’amico e collega Giorgio Merletti, presidente di Confartigianato Lombardia, a nuovo presidente nazionale di Confartigianato Imprese”.

“Per la prima volta nella storia di Confartigianato è stato eletto un presidente emanazione della nostra regione – spiega Carrara – e questo rappresenta non solo un plauso alle indubbie qualità di Giorgio Merletti, ma un concreto riconoscimento dell’impegno e dell’operosità di Confartigianato Lombardia e delle organizzazioni lombarde a beneficio del comparto artigiano”.

“È da cogliere in quest’ottica, anche la nomina di due componenti lombardi nell’ambito della giunta esecutiva nazionale – continua Carrara – nelle persone del presidente di Confartigianato Brescia Eugenio Massetti e del sottoscritto quale presidente dell’Associazione artigiani di Bergamo, l’organizzazione più grande della Lombardia e tra le prime del sistema nazionale”.

“Nel complimentarmi con l’uscente Giorgio Guerrini per l’ottima attività svolta, non mi resta che augurare buon lavoro al nuovo presidente confederale, auspicando che con la sua guida si riesca finalmente traghettare le imprese italiane fuori dalle acque turbolente di questa crisi” conclude il presidente degli Artigiani di Bergamo.

Bergamo, 9 incidenti su 10 preceduti da frenata

Un'auto dopo un incidente BERGAMO -- La stragrande maggioranza degli incidenti stradali avvenuti in Lombardia sono stati preceduti da ...

Treni, problemi al sistema informatico: caos in Lombardia

Un treno in stazione BERGAMO -- Un problema con il software delle ferrovie ha provocato il caos sull'intera rete ...