iscrizionenewslettergif
Politica

Crisi: senza Pdl il governo Monti non ha i numeri

Di Redazione7 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi e Mario Monti

Silvio Berlusconi e Mario Monti

ROMA — Senza il sostegno del Pdl il governo Monti è destinato a finire. Non è una valutazione politica, bensì quello che dicono i numeri. Questa mattina il coordinatore nazionale del Popolo della libertà Angelino Alfano salirà al Colle per un incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in un clima di grande tensione.

I numeri dicono che alla Camera, senza il sostegno del Pdl, il governo Monti può contare su 294 voti certi su 630, quando la maggioranza scatta a 316. In più avrebbe alcuni voti “ballerini” del gruppo misto. Ai 204 deputati del Pd si aggiungono infatti i 26 di Fli, i 37 dell’Udc, i cinque del Pli, i quattro rispettivamente di Api, Diritti e libertà e Fareitalia, i tre dei Liberaldemocratici ed i quattro Repubblicani azionisti.

E’ prevedibile che a Montecitorio i deputati di Grande Sud e di Popolo e Territorio votino in maggioranza con il Pdl, nelle cui liste sono stati eletti al Parlamento. Tra i non iscritti ad alcuna componente, Monti potrebbe poi contare su otto voti.

In Senato invece, senza il Pdl Monti può contare su 147 voti certi (sui 158 necessari), cui si aggiungerebbero alcuni voti dal gruppo misto.

Liste pulite: i condannati non potranno candidarsi

Mario Monti ROMA -- Via libera del consiglio dei ministri al decreto "liste pulite" che potrebbe essere ...

Regione, spunta il quarto candidato: Alessandro Cè

Alessandro Cè MILANO -- Spunta un quarto candidato nella corsa al Pirellone. Alessandro Cè ha presentato ieri ...