iscrizionenewslettergif
Provincia

Autostrada Bergamo-Treviglio: “Cambiamola” all’attacco

Di Alessandra Raimondi5 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede della Provincia di Bergamo

La sede della Provincia di Bergamo

BERGAMO — Tira dritto con la sua protesta il Comitato Cambiamola che si batte contro la costruzione della prevista autostrada Bergamo-Treviglio.

Nell’incontro che si è tenuto in Provincia lunedì scorso, con l’assessore alla Mobilità Giuliano Capetti e quello alle Infrastrutture Silvia Lanzani, il Comitato ha ribadito la contrarietà all’arteria viaria.

Si trattava di un incontro tanto sospirato dai membri di “Cambiamola”, ma che si è concluso con un sostanziale nulla di fatto. La situazione è in stallo. L’unico punto su cui tutti sono d’accordo è che l’iter per la costruzione dall’autostrada è momentaneamente fermo. Per una ripresa si dovranno aspettare le nuove elezioni regionali e la nomina della nuova giunta alla quale spetterà il compito di concedere o meno i 22 milioni di euro di finanziamento necessari ad Autostrade bergamasche.

“Cambiamola” ha chiesto che le istanze per le undicimila firme raccolte avessero un seguito, attivando la procedura prevista nello statuto della Provincia di Bergamo, che all’articolo 11 prevede l’insediamento di una Commissione per la partecipazione.

Nello statuto della Provincia si legge infatti che “nell’ambito delle leggi che la disciplinano, promuove, valorizza e sollecita la partecipazione all’azione amministrativa ed al governo del territorio, dei cittadini liberamente consociati in associazioni costituite senza scopo di lucro ed aventi finalità sociali, di tutela e valorizzazione delle risorse naturali ed ambientali, a tale scopo viene istituita in seno al Consiglio Provinciale una apposita Commissione per la partecipazione”.

In Provincia sono “cascati dalle nuvole” e si sono fatti carico di chiedere all’avvocatura generale della provincia se questa commissione sia attivabile, spiegano dal comitato.

Intanto, la Provincia resta sulla sua posizione, assolutamente favorevole all’autostrada Bergamo-Treviglio. “Ci chiediamo – spiegano dal comitato – cosa ci facciano politici come il coordinatore provinciale del Pdl piuttosto che un membro del direttivo della Lega Nord, nel consiglio di amministrazione di Autostrade bergamasche. Sicuramente saranno validi professionisti ma non gli unici adatti a svolgere un ruolo di amministrazione”.

“La nostra impressione alla fine dell’incontro – continuano gli esponenti di ‘Cambiamola’ – è che abbiano affidato ad Autostrade bergamasche il completamento di quest’opera perdendo di fatto il ruolo di coordinamento e salvaguardia al territorio che dovrebbe avere la Provincia”.

Alessandra Raimondi

Provincia, fondo anticrisi per famiglie in difficoltà

Il presidente della provincia di Bergamo Ettore Pirovano BERGAMO -- La Provincia di Bergamo metterà a disposizione delle famiglie colpite dalla crisi economica ...

Bracconaggio: denunce e sequestri dalla Polizia provinciale

Un cacciatore COLZATE -- Nuove azioni di prevenzione e controllo da parte del Nucleo ittico venatorio della ...