iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Agguato a Scampia: trucidato nel cortile di un asilo

Di Redazione5 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'agguato a Scampia, nel cortile dell'asilo

L’agguato a Scampia, nel cortile dell’asilo

NAPOLI — E’ stato ucciso a poca distanza dai bambini che stavano cantando le canzoni di Natale. Non risparmia nemmeno la scuola materna, la faida fra i clan della camorra, in corso a Scampia.

A morire sotto i colpi dei sicari di una famiglia rivale dei “Girati” è stato Luigi Lucenti, 50 anni, considerato dagli inquirenti vicino al clan Abbinante degli Scissionisti.

Lo hanno colpito quando era sotto casa. L’uomo è riuscito a scappare, inseguito dai killer a bordo di uno scooter che lo hanno raggiunto nel cortile dell’istituto scolastico “Eugenio Montale” in cui il 50enne aveva cercato rifugio, mettendo suo malgrado a rischio l’incolumità dei bambini.

Qui è stato raggiunto e freddato in un lago di sangue. 2Stavamo preparando la recita di Natale cantando tutti insieme le canzoni. Gli spari non li abbiamo sentiti e per fortuna i nostri bimbi non si sono accorti di nulla” ha raccontato un insegnante che si trovava a pochi metri dalla sparatoria.

I bambini, tutti fra i tre e i cinque anni, sono stati fatti uscire da un passaggio secondario per evitare la vista del cadavere.

Nasa: un robot su Marte nel 2020

Un nuovo robot su Marte per il 2020 WASHINGTON, Usa -- Dopo le sonde automatiche sarà la volta dei robot. La Nasa ha ...

Esplode caldaia da riscaldamento: 4 feriti a Prato

I vigili del fuoco in azione -- Quattro persone sono rimaste ferite nell'esplosione di una caldaia da riscaldamento avvenuta in ...