iscrizionenewslettergif
Politica

Sola mette in scena i vizi del potere

Di Alessandra Raimondi3 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gabriele Sola, stasera a teatro con "La Pancia del Potere"

Gabriele Sola, stasera a teatro con “La Pancia del Potere”

BERGAMO — Debutta questa sera a teatro alle 21, con ingresso gratuito all’Auditorium di Piazza Libertà a Bergamo, “La Pancia del Potere”, pièce teatrale scritta dall’ex consigliere regionale dell’Italia dei valori Gabriele Sola.

L’opera dipinge la dinamica perversa che muove i fili della nostra politica. “Solo dinosauro sopravvissuto allo stillar stanco delle ere geologiche, il Potere che ha cercato di descrivere ha le sembianze draghesche di una bestia appoggiata sulle zampe della politica, della persuasione, dell’assoggettamento e del quarto, indispensabile arto: l’illusoria speranza”, spiega Sola.

Il protagonista della pièce teatrale, interpretato dell’attore e regista Corrado Accordino, è uno squallido politico dallo scranno comodo, pedina nelle mani del potere personificato dal cinico “Onorevole con la O tanto maiuscola” e, insieme, vittima e complice di quell’insaziabile “Pancia” sbattuta in faccia al pubblico.

Il primo incontro tra i due, amara ed infausta parentesi, è una sorta di iniziazione al Potere che si manifesta in tutto il suo gelido cinismo. Gli accenni alla storia del nostro Paese, con qualche spunto ispirato anche alle vicende lombarde, e le immagini di vecchi e nuovi italiani al potere fanno da sfondo al tessuto narrativo, mentre l’atmosfera viene alleggerita dall’ironia. Su tutti, l’esilarante “telegiornale” in cui compaiono surreali ma riconoscibilissimi personaggi del carrozzone politico e mediatico.

La crudezza del tratto con cui Sola ha cercato di ritrarre la “bestia del potere” lascia spazio, comunque, a un raggio di speranza, affidato alla giovane voce di Giulia ed alla chitarra di Michele Gentilini. Sono i giovani, carichi di energia, e i cittadini risvegliatisi da un sonno troppo lungo e troppo profondo, a lasciar intravedere la possibilità di un futuro diverso.

 

 

Mazzoleni (Udc): segnaletica scarsa, caos alla Trucca

Giuseppe Mazzoleni, capogruppo dell'Udc in consiglio comunale a Bergamo BERGAMO -- Migliaia di veicoli in transito che finiscono imbottigliati in corrispondenza dei lavori della ...

Formigoni: una sfida Bersani-Berlusconi? Mi auguro di no

A Roberto Formigoni non piace l'ipotesi di discesa in campo di Berlusconi MILANO -- Un Berlusconi ringalluzzito dalla vittoria del "tradizionale" Bersani alle primarie del Pd, vorrebbe ...