iscrizionenewslettergif
Val Cavallina

Bimba costretta in ginocchio davanti al pc: arrestati i genitori

Di Redazione3 dicembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

CASAZZA — E’ tutta da chiarire la vicenda della bambina trovata in ginocchio davanti al pc, dopo che i genitori l’avevano costretta a stare in quella posizione.

L’incredibile vicenda è accaduta a Casazza. I carabinieri hanno fatto irruzione in un appartamento di via Fonti in seguito a una segnalazione dei vicini di casa.

Quando i militari sono entrati nell’appartamento, si è scatenata una collutazione con i genitori. Poi, sedata la rissa, hanno trovato la piccola in lacrime, in ginocchio con le mani rivolte al soffitto, davanti al pc. Se si sia trattato di una punizione o di un pratica rituale messa in atto dai genitori lo stabiliranno le indagini.

I due genitori sono originari del Togo. Ora si trovano nel reparto di Psichiatria degli Ospedali Riuniti di Bergamo. I carabinieri li hanno arrestati. Per loro l’accusa è maltrattamenti, violenza e resistenza pubblico ufficiale. Quattro carabinieri sono finiti al pronto soccorso con lesioni lievi.

Il pc davanti al quale era la bambina è stato sequestrato. La piccola nel frattempo è stato affidata a una comunità.

Frontale a Endine: ragazza di 22 anni gravissima

L'elicottero di soccorso ENDINE -- Grave incidente questo pomeriggio intorno alle 13 sulla statale 42, nel territorio di ...

Spinone, auto contro Tir: traffico bloccato per ore

Traffico sulla statale 42 SPINONE -- Pesante incidente ieri in via Nazionale a Spinone al Lago. Lo scontro fra ...