iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il tribunale: l’ospedale non deve pagare i subappaltatori

Di Redazione30 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I lavori del nuovo ospedale di Bergamo, alla Trucca

I lavori del nuovo ospedale di Bergamo, alla Trucca

BERGAMO — Il Tribunale di Bergamo ha ordinato l’immediata consegna dei certificati di regolare esecuzione del nuova ospedale di Bergamo all’azienda ospedaliera dei Riuniti. Lo rende noto l’azienda stessa.

E’ questo l’esito del ricorso presentato dagli Ospedali Riuniti contro Bergamos e contro la Wmk Secur, azienda altoatesina che ha lavorato in subappalto al nuovo ospedale, quest’ultima condannata anche al pagamento di mille euro.

Nella motivazione dell’ordinanza, il Tribunale evidenzia che l’obbligo di consegna sussiste “a prescindere dal pagamento integrale del corrispettivo”.

Non solo: il giudice ricorda come l’Azienda ospedaliera non sia tenuta a pagare al subappaltatore quanto è dovuto dall’appaltatore, in questo caso Bergamos, consorzio costituito da DEC e Sacaim. Il motivo? Non ricorrono i presupposti previsti dal terzo comma del Codice dei contratti pubblici. Ovvero: il bando di gara vinto da Bergamos non prevede che l’ospedale subentri in caso l’appaltatore sia inadempiente.

“Siamo molto soddisfatti che le nostre ragioni siano state riconosciute – ha commentato il direttore generale degli Ospedali Riuniti Carlo Nicora -. Abbiamo sempre agito all’interno delle regole e oggi è un dato oggettivo che, pur comprendendo le difficoltà dei creditori della Dec, non potevamo fare altrimenti. Ci auguriamo che l’ordinanza ora porti chiarezza e rassereni gli animi: l’ospedale non è la causa dei problemi e non può essere tenuto in ostaggio, le legittime rimostranze di chi attende di essere pagato vanno rivolte altrove”.

Turismo, più clienti con il web

Facebook BERGAMO -- La crisi c'è e si vede. Ma per chi non si perde d'animo, ...

Commercialisti: ridotte le quote associative all’Ordine

Il consiglio dell'Ordine dei commercialisti di Bergamo BERGAMO -- La crisi si fa sentire anche per i commercialisti. E così l'ordine professionale ...